Importante balzo in avanti dei contagi da Coronavirus in Italia con 2548 nuovi casi nelle ultime 24 ore e con 24 persone decedute; non si arresta, nel nostro Paese ed altrove, l’avanzamento della malattia.

Anche per quanto riguarda il Lazio, la situazione non è affatto rosea: su oltre 11 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 265 casi e di questi 151 a Roma, cinque i decessi e 65 i guariti.

In provincia di Frosinone ci sono 15 nuovi casi: sette sono di Sora. Il più anziano ha 77 anni, il più giovane è un bambino di cinque anni residente a Fontechiari. Due i casi a Veroli, uno a Frosinone, Villa santa Lucia, Ceccano, Atina e Patrica:“si tratta di dodici contatti di casi già noti e isolati e tre individuati in fase di pre-ospedalizzazione”, ha affermato l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato. Che, poi, ha aggiunto: “bisogna mantenere alta l’attenzione soprattutto nel rispetto del distanziamento sociale. La gran parte dei casi sono legati al mancato rispetto dell’uso della mascherina e del distanziamento. Fare attenzione soprattutto alle cerimonie, feste e a tutto ciò che porta ad una abbassamento dei livelli di attenzione”.

E per tenere sotto controllo la diffusione del virus nella regione, l’assessorato regionale potrebbe far arrivare già nelle prossime ore (forse prima del week-end) l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto.