Cambia – in virtù degli esiti dell’esame autoptico eseguito nei giorni scorsi al Policlinico Tor Vergata di Roma – il capo di imputazione per i quattri giovani tratti in arresto nei giorni scorsi perché accusati di aver provocato, a calci e pugni, la morte del giovane palianese Willy Monteiro Duarte.

Willy Monteiro Duarte, il 21enne picchiato a morte nella notte a Colleferro, in un’immagine presa dal suo profilo Facebook

I quattro ora dovranno rispondere di omicidio volontario in quanto nella perizia preliminare il professor Eugenio Potenza – che ha eseguito l’autopsia sul corpo di Willy – parla di “colpi assestati e non casuali”.

In particolar modo a provocare la morte del giovane sarebbe stato un colpo al collo; da qui, la scelta da parte della Procura della Repubblica di Velletri che ha cambiato l’ipotesi di reato da omicidio preterintenzionale ad omicidio volontario.