Una città più “green” che mira a nuove forme di rigenerazione urbana e mobilitazione sensibile : Anagni, oggi, ha compiuto un importante passo in avanti per quanto riguarda la partecipazione di tutti nella difesa dell’Ambiente. Stamattina – martedì 29 settembre – sono state posizionate, infatti, due nuovissime mini-isole ecologiche destinate ai residenti della cosiddetta zona 1, cioè quella del centro storico, il cui fine è quello di promuovere ed incentivare il riutilizzo delle risorse e la riduzione degli sprechi, all’insegna dell’eco-sostenibilità.

“Un servizio importante a supporto di quello già attivo in città per la raccolta differenza – spiega Danilo Tuffi, consigliere delegato, ad anagnia.com – si tratta infatti di container dove i residenti del centro storico potranno conferire in maniera già differenziata i rifiuti di carta e cartoncino, plastica, vetro e metalli e indifferenziato. Attraverso questi due impianti puntiamo a migliorare il livello della raccolta differenziata nella nostra città. Per il futuro ci impegniamo a continuare ad incentivare la raccolta differenziata, per far crescere la percentuale, installando altre mini-isole anche nelle zone periferiche della città“.

Le due mini-isole ecologiche sono state rispettivamente posizionate presso il parcheggio del cimitero cittadino e in viale Roma, nel parcheggio sottostante l’I.I.S. “G. Marconi”; per utilizzarle, i residenti del centro storico in regola con il pagamento della TARI potranno inserire nell’apposita fessura la propria tessera sanitaria.

“Anagni è “green” e lo dimostra anche il fatto che abbiamo approvato finalmente il progetto dell’isola ecologica comunale, di cui più avanti, parleremo approfonditamente, per venire incontro alle esigenze ed ai bisogni della cittadinanza”, ha scritto il sindaco di Anagni Daniele Natalia su Facebook.