Nel pomeriggio di ieri, a Fiuggi, i militari della locale Stazione Carabinieri a seguito della denuncia presentata lo scorso 8 settembre dal titolare di una struttura alberghiera del centro cittadino, hanno denunciato in stato di libertà un 34enne campano, domiciliato nella città termale (già censito per reati inerenti gli stupefacenti e violenza sessuale), per furto aggravato.

I Carabinieri, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno ricevuto tramite il 112 la segnalazione di una persona sospetta che si aggirava nei pressi di obiettivi sensibili, procedendo pertanto all’identificazione dell’uomo che da un immediato riscontro risultava avere le stesse caratteristiche somatiche dell’autore del furto, per il quale erano in corso le relative indagini.

Accompagnato presso la caserma cittadina per ulteriori accertamenti, l’uomo vistosi scoperto ha ammesso le proprie responsabilità. Tali dichiarazioni trovavano riscontro negli esiti della successiva perquisizione domiciliare eseguita a suo carico, che ha consentito di rinvenire gli indumenti utilizzati dal 34enne nel corso del furto dell’8 settembre scorso, quando si era intrufolato nella hall dell’albergo e aveva rubato la somma contante di 1.600 euro, mediante la forzatura di un cassetto, circostanza di cui i militari avevano acquisito le immagini filmate.

L’uomo veniva denunciato ed i capi di abbigliamento rinvenuti sottoposti a sequestro probatorio.