il palazzo comunale di Colleferro

Da ieri mattina alle 7 e fino alle 23 gli elettori si sono recati alle urne per un Election Day: esprimere la loro opinione sul referendum confermativo per il taglio dei parlamentari e per la scelta della squadra che per i prossimi cinque anni siederà agli scranni del Comune.

Ma entriamo nel vivo dei primi dati e scopriamo che la percentuale dei votanti, alla rilevazione delle ore 12, presentava uno scarto tra referendum e comunali: il primo era al 18,74% e le seconde al 17,36%. Alle 19, altra rilevazione, la forbice si allarga ancora: 45,16% per il Referendum e 41,86% per le comunali. Infine alla chiusura dei seggi, alle 23, le percentuali dei votanti risultavano essere: 59,22% per il referendum e il 54,92% per le comunali.

Qui sorge spontanea una domanda: i colleferrini preferiscono esprimersi solo per il referendum oppure qualcuno si sta contando per un eventuale ballottaggio? Oppure c’è qualcosa che ci sfugge?

Nell’attesa di capire e scoprire le ulteriori percentuali della giornata, dal momento che si vota fino a oggi alle ore 15, ricordiamo che lo spoglio per il referendum inizierà oggi stesso, subito dopo la chiusura dei seggi. Per conoscere invece il candidato che ricoprirà la carica di sindaco e i consiglieri comunali invece occorrerà attendere martedì mattina dalle ore 9 quando si apriranno le urne. In caso non si raggiungesse il quorum alla prima tornata, il ballottaggio è previsto per il prossimo 4 e 5 ottobre.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 16.25:
I giochi sono fatti. Le urne ormai chiuse alle ore 15, parlano e ci dichiarano che a Colleferro hanno votato il 77.12 % degli aventi diritto al voto per il referendum e il 72.63 % alle comunali. La differenza tra le due percentuali, pari allo 4.49 % su 17.356 elettori, ci porta a ben 779 voti in meno. I primi sentori erano già nell’aria alla prima rilevazione delle ore 12, quando lo scarto tra i due valori era pari al 1,38% (referendum al 18,74% e comunali al 17,36%); alle 19 la percentuale di divario era salita al 3.3% (45,16% per il referendum e 41,86% per le comunali); per arrivare alle ore 23, chiusura del seggio del lunedì, al 4,3% che riportava il 59,22% per il referendum e il 54,92% per le comunali. In attesa di conoscere l’esito del referendum confermativo, il cui spoglio è iniziato al termine delle operazioni di voto, ci si può soltanto interrogare e formulare ipotesi sul perché i colleferrini abbiano scelto di esprimere solo un voto anziché due. E’ una scelta ponderata oppure no? E nel primo caso quale messaggio e a quali orecchie è indirizzato? E se fosse solo un “non voto” di protesta? Oppure un mero conteggio di voti da utilizzare per un eventuale ballottaggio? Tante le domande, la cui risposta si conoscerà, forse, nella giornata di domani quando le urne emetteranno il loro verdetto. Alle 9 infatti è previsto l’inizio dello spoglio.