Acuto

Acuto festeggia san Maurizio con una serie di eventi dedicati alla musica, all’arte, alla cultura, all’enogastronomia e all’artigianato.

Si inizia domani, sabato 19 settembre, con la rassegna Canistro, realizzata e curata da Anna Lancia e giunta quest’anno alla sua settima edizione.

Nello stesso giorno, a partire dalle ore 13.00, nella sede del centro anziani di Acuto verrà allestito uno stand gastronomico con gnocchi e altre specialità ciociare.

Nei giorni compresi tra domani 19 e mercoledì 13 settembre nella chiesa di san Sebastiano verranno allestite due mostre: una fotografica, curata da Assunta Perila; l’altra d’arte, realizzata da Lucrezia Cori.

Al campo di viale Roma, tra il 19 e il 22 settembre si terrà la prima edizione del torneo di calcetto “Palio di San Maurizio“, a cura dell’ASD Acuto Spiders.

Altre iniziative interessanti che sono state organizzate riguardano la presentazione del film “La Tunica” (domenica 20 settembre alle ore 16.00 al centro anziani) realizzato nell’ambito del progetto finanziato dalla Regione Lazio dall’associazione Atelier Lumière coordinata dall’infaticabile Fernando Popoli; il divertente spettacolo di animazione “Massera tutto può succedere“, a cura di ragazze di Acuto che già ad agosto scorso, con lo spettacolo messo in scena sempre ad Acuto, hanno ottenuto un grandissimo successo; lo spettacolo di animazione “Fantasy animation“, dedicato ai più piccoli.

I festeggiamenti si concluderanno il prossimo 22 settembre con il concerto di Ivan Pagani e con uno spettacolo di animazione con Rocco Borsalino.

“Un calendario di eventi ed iniziative di primo piano frutto della collaborazione tra le associazioni, i cittadini e l’ente comunale”, spiega il primo cittadino di Acuto Augusto Agostini. Che aggiunge: “quest’anno, per motivi di sicurezza, non ci saranno né la tradizionale fiera e né la processione in onore del santo; malgrado questo, ne sono convinto, i festeggiamenti in onore del santo saranno comunque coinvolgenti per sia per i cittadini di Acuto che per quanto vorranno venire, in quei giorni, a visitare il nostro paese”.