Puliamo il Mondo

Ci sono luoghi maledetti, sorta di buchi neri che attirano la solitudine e inghiottono la disperazione. Luoghi concepiti e nati per svolgere una funzione sociale, per elargire benessere, che si sono rivelati col tempo tetri non-luoghi senza senso, fino a diventare teatri di tragedie inenarrabili.

Il Parcheggio Multipiano di Frosinone è uno di questi. Da strumento per eliminare la sosta selvaggia e liberare il centro storico dalle auto si è trasformato in un mostro di cemento desolatamente vuoto, che ha finito con gli anni col richiamare un altro vuoto infinitamente più grave, quello esistenziale che sotto traccia corrode le vite di troppi giovani, immersi in un’incertezza, in una mancanza di prospettive che toglie il respiro e talvolta persino la voglia di vivere.

Una comunità che si definisca tale ha il dovere di ricordare Alessandra, Davide e Daniele, non può smettere di interrogarsi sui perché più remoti di quanto accaduto al Multipiano, non può permettersi di derubricare le loro tragedie in drammi personali che non ci riguardano.
Per questi motivi il Circolo Legambiente di Frosinone ha deciso quest’anno di organizzare Puliamo il Mondo, l’appuntamento annuale più rilevante per l’associazione giunto ormai alla XXVIII edizione, proprio al Multipiano. Assieme ai rifiuti e all’incuria, di cui sono sempre cosparsi i luoghi maledetti, vorremmo idealmente spazzare via i malesseri, i cattivi pensieri, le angosce che affliggono i nostri giovani, con la speranza di convogliare le loro energie nell’impegno verso la costruzione di un mondo migliore.

Chiariamo subito: i volontari che parteciperanno all’iniziativa non entreranno all’interno della struttura, la cui gestione come è noto è affidata ad un soggetto privato. Non lo faranno perché non autorizzati e perché è prioritario garantire l’incolumità di tutti. L’azione di pulizia si concentrerà pertanto sulle zone limitrofe alla struttura, sia in prossimità dell’accesso di viale Mazzini che di quello di via Ciamarra. In particolare, ci prefiggiamo di liberare dai rifiuti i giardini pubblici posti a valle di via De Gasperi, colpevolmente lasciati all’abbandono ormai da molti anni, divenuti anch’essi non-luogo, rifugio invisibile e recondito di migranti ed emarginati.

Con questa edizione di Puliamo il Mondo, dunque, il Circolo Legambiente di Frosinone, oltre ad unirsi al coro di chi pretende maggiore sicurezza al Multipiano, vuole richiamare l’attenzione della cittadinanza e dell’Amministrazione sullo scandalo di un parcheggio inutilizzato nel cuore di una città che, con un refrain ininterrotto da quarant’anni, continua (spesso a sproposito) a lamentare la mancanza di parcheggi. Il Multipiano non ci piace, ma ora è lì, e deve essere destinato alla funzione per cui è nato: occorrono politiche coraggiose ed innovative per incentivarne la sua fruizione da parte dei residenti del centro storico e di tutti coloro che si recano con l’auto nella parte alta della città, con il fine di eliminare la sosta selvaggia, ampliare i marciapiedi e rendere possibile un’ampia pedonalizzazione a beneficio della vivibilità e dell’attrattività di Frosinone alta.

L’appuntamento con Puliamo il Mondo, quest’anno in collaborazione con il Comune di Frosinone a cui va il nostro ringraziamento, è per domenica 27 settembre dalle 9:00 alle 13:00, con ritrovo dei partecipanti presso l’accesso di viale Mazzini del Multipiano. Come ogni anno, ai volontari saranno distribuiti guanti, cappellini, pettorina gialla e materiale informativo. Ogni partecipante godrà di una polizza assicurativa valida per tutta la durata della manifestazione.

IMPORTANTE: ai volontari verrà richiesto di non presentarsi in caso di febbre o sintomi riconducibili al COVID-19, di venire muniti di mascherina e di rispettare il protocollo di sicurezza anticontagio che sarà distribuito prima dell’inizio delle attività di pulizia.
Auspichiamo la massima diffusione dell’iniziativa da parte dei destinatari del presente comunicato.

articolo di Stefano Ceccarelli
Presidente Circolo Legambiente “Il Cigno” di Frosinone APS