Nella giornata di ieri, a Castro dei Volsci, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno deferito in stato di libertà un 43enne del luogo, già censito per reati contro il patrimonio, in quanto responsabile di combustione illecita di rifiuti pericolosi.

I Carabinieri, intervenuti a seguito di un modesto incendio divampato nella notte e domato dai Vigili del Fuoco di Frosinone, hanno proceduto al sopralluogo dell’intera area interessata dagli eventi per una superficie di circa 1.000 mq di terreno.

Le speditive attività d’indagine hanno consentito dapprima di risalire all’identità del prevenuto, in quanto proprietario ed utilizzatore del citato terreno, pertanto di scoprire che era stato lui ad appiccare incautamente ed illegalmente il fuoco a materiale ligneo, barattoli di vernice e scarti di lavorazione edile, non riuscendo poi a contenerne le fiamme.

Nell’occorso, i militari rinvenivano anche una zona del terreno su cui erano stati illecitamente sversati rifiuti di materiale plastico. L’uomo dovrà ora rispondere degli illeciti commessi dinanzi al Tribunale di Frosinone.