Una finestra sull’Arte medievale e sulla straordinaria storia della città di Anagni e della sua Cattedrale, con visite guidate e musica dal vivo: a spalancarla, in un orario per niente usuale, il Museo della Cattedrale di Anagni che – lo scorso venerdì – ha accolto decine di visitatori accorsi da ogni dove per l’apertura serale che, da qualche anno, è appuntamento fisso a ridosso delle giornate in cui si celebra la ricorrenza del celeberrimo schiaffo dato a Bonifacio VIII.

Le visite, contingentate nel pieno rispetto della normativa di contenimento dell’emergenza sanitaria, hanno avuto inizio già dal tardo pomeriggio per concludersi in tarda serata.

Un evento perfettamente riuscito, nonostante le limitazioni di cui sopra, che ha dato modo a chi vi ha preso parte di immergersi, in atmosfera serale, in uno dei luoghi più significativi della storia medievale, quello della Cattedrale di Anagni – appunto – e dei suoi meravigliosi tesori, prima fra tutti la splendida cripta di San Magno.

Un racconto, un viaggio immaginario nei luoghi teatro di quelle e di altre vicende del Medioevo, con oggetti legati a Bonifacio VIII e con personaggi in costume, quasi a sottolineare la ormai consolidata collaborazione con l’AIAM (contrade di Tofano, Trivio, Castello) e con l’Associazione Culturale Gruppo Medievale Colle Sant’Angelo: “le contrade di Anagni si sono confermate delle realtà culturali straordinarie e tutti i figuranti hanno partecipato, come sempre, con grande entusiasmo“, confermano dalla direzione del MuCA.

A degna conclusione del percorso, il duo musicale composto da Serena Sansoni e Dario Guidi ha chiuso ogni turno di visita lasciando incantati i visitatori con la sua musica nel chiostro e sotto le stelle.

Le visite al Museo della Cattedrale di Anagni continuano, come da orari indicati sul sito: con il biglietto di ingresso al Museo della Cattedrale di Anagni è possibile visitare tutti gli ambienti musealizzati, attraverso un percorso unico, segnato e unidirezionale.