Nella serata di ieri, ad Alatri, i militari dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 26enne di nazionalità rumena, residente in Torrice (già censito per porto di armi o oggetti atti ad offendere).

Per il giovane, l’accusa è quella di essersi rifiutato di sottoporsi ad accertamenti dello stato di ebbrezza alcolica e della guida sotto l’influenza di stupefacenti.

Nel corso di un servizio perlustrativo di controllo del territorio, infatti, i militari lo hanno identificato mentre transitava nel centro di Alatri alla guida di un’autovettura. Nel corso del controllo dei documenti di circolazione il giovane è apparso sin da subito in evidente stato di alterazione psicofisica derivante dall’assunzione di alcool o sostanze stupefacenti, pertanto è stato invitato a sottoporsi ai previsti accertamenti urgenti sulla sua persona, che – però – si rifiutava di eseguire.

L’uomo è stato inoltre segnalato alla Prefettura di Frosinone quale assuntore di sostanze stupefacenti poiché a seguito della perquisizione personale e veicolare effettuata a suo carico è stato trovato in possesso di un involucro contenente gr. 2,70 di hashish, occultato in tasca ai pantaloni. La patente di guida gli è stata ritirata e lo stupefacente sequestrato.


Nella scorsa notte, a Veroli, i militari della locale Stazione Carabinieri – nel corso di un servizio perlustrativo finalizzato alla prevenzione e repressione di reati predatori sul territorio – hanno identificato e controllato in una zona isolata del centro una 35enne di Isola del Liri, già censita per numerosi reati contro il patrimonio, la quale si aggirava senza un giustificato motivo nei pressi di obiettivi sensibili della zona a bordo di un’auto.

Ricorrendone i presupposti di legge, i militari hanno proposto il suo nome per la misura di prevenzione del F.V.O. con divieto di ritorno per anni tre nel comune di Veroli.