la caserma dei Carabinieri di Ferentino

Solo pochi giorni fa si era reso protagonista di un brutto fatto di cronaca dal terrazzo della sua abitazione dove stava scontando la misura cauterale degli arresti domiciliari ed era finito sotto accusa per lesioni personali, minaccia aggravata e detenzione abusiva di armi nei confronti di un 39enne di nazionalità rumena con cui aveva ingaggiato una lite.

Ieri pomeriggio – martedì 18 agosto – i Carabinieri della locale Stazione coordinati dal mar. Raffaele Alborino lo hanno tratto in arresto in esecuzione di una Ordinanza di custodia cautelare emessa lo stesso giorno dalla Corte di Appello di Roma: lui, un 34enne di origini rumene già noto alle Forze dell’Ordine in quanto censito per reati contro il patrimonio, la persona, in materia di stupefacenti, omicidio stradale ed Avvisato orale, è stato così condotto in carcere.

Il provvedimento è stato emesso dall’Autorità Giudiziaria in seguito a specifiche segnalazioni dei Carabinieri di Ferentino che hanno accertato reiterate inadempienze dell’uomo che, già sottoposto agli arresti domiciliari, negli ultimi tempi ha ripetutamente violato le prescrizioni impostegli, rendendosi altresì responsabile lo scorso 10 agosto, mentre si trovava nel terrazzo dell’abitazione ove scontava la citata misura cautelare.