la sede della Caserma dei Carabinieri di Ferentino

I Carabinieri della Stazione di Ferentino, coordinati dal mar. Raffaele Alborino, hanno deferito in stato di libertà un 34enne del luogo responsabile di lesioni personali e minaccia aggravata, nonché detenzione abusiva di armi.

L’uomo, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, in materia di stupefacenti, omicidio stradale ed avvisato orale, come riporta la nota inviata a questa redazione dal comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Frosinone, nella serata di ieri – martedì 11 agosto – dal terrazzo della propria abitazione, nel corso di una lite ingaggiata con un 39enne di nazionalità rumena, lo ha colpito ad un braccio con un colpo di fucile dopo averlo minacciato.

Nel corso della conseguente perquisizione domiciliare eseguita dai militari nei confronti del denunciato, i militari operanti hanno rinvenuto un fucile ad aria compressa compatibile con il pallino estratto dal braccio del ferito dai sanitari dell’ospedale di Frosinone che riscontravano una ferita escoriata avambraccio destro con prognosi di quattro giorni.

Anche il rumeno è risultato già censito per reati contro il patrimonio e la persona, in materia di stupefacenti, sfruttamento della prostituzione ed avvisato orale. Il fucile, risultato illegalmente detenuto per omessa denuncia all’autorità di Polizia, è stato sequestrato.