Nella mattinata di oggi, a Fiuggi, i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà un 70enne del posto per furto aggravato. L’attività investigativa ha avuto origine dalla denuncia per furto presentata presso la locale Stazione Carabinieri da una 65enne residente nella città termale.

I militari hanno accertato che il denunciato aveva collegato un tubo, della lunghezza di circa 40 metri, ad una tubatura dell’acqua sita nel terreno confinante di proprietà della 65enne, bypassando la lettura del suo contatore e rendendosi pertanto responsabile di furto aggravato di acqua potabile.

Sempre a Fiuggi, ieri, i Carabinieri della locale Stazione, durante un servizio predisposto per la prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, hanno controllato due persone sospette notate aggirarsi nei pressi di obiettivi sensibili della cittadina termale.

I due, una donna 41enne ed un uomo 43enne, entrambi di origini rumene e domiciliati a Roma, con precedenti penali contro la persona, il patrimonio e con fogli di via in numerosi Comuni, sono stati proposti per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Fiuggi per tre anni.