Home Provincia Frosinone, area ex Permaflex: ok dal comitato regionale

Frosinone, area ex Permaflex: ok dal comitato regionale

"È sicuramente una buona notizia sul versante della collaborazione tra Enti pubblici - ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani - specie in un momento in cui il territorio ha bisogno di nuove iniziative imprenditoriali, in grado di mettere assieme le migliori potenzialità delle aziende locali".

Frosinone

Il comitato regionale per il territorio dalla direzione regionale per le politiche abitative e la pianificazione territoriale, paesistica e urbanistica della Regione Lazio, nell’ultima seduta, ha infatti approvato la pratica, relativa all’adozione della variante al piano regolatore territoriale sull’area dell’ex Permaflex, presente nel Comune di Frosinone, adottata con le deliberazioni del 24 luglio 2019 e del 9 gennaio 2020, da parte dell’assemblea generale dell’Asi.

La Variante è finalizzata al cambio di destinazione d’uso dell’area in oggetto, dall’attuale destinazione Produttiva normata alla destinazione d’uso Commerciale ed è finalizzata, altresì, alla riannessione, all’interno del perimetro del Consorzio Industriale – area ex Permaflex, di una porzione di area di 17900 mq adiacente all’infrastruttura autostradale. Il sito, che risulta dismesso da oltre cinque anni, ha al proprio interno corpi di fabbrica per una volumetria complessiva pari a 201831,99 mc che saranno oggetto di demolizione totale e quindi non interessati dal cambio di destinazione della presente variante. L’area oggetto della proposta di variante interessa una superficie complessiva pari a 132110 mq, che sono pertanto compresi nel totale del computo del 10% delle aree libere e dismesse relative all’Agglomerato di riferimento di cui alla Deliberazione n. 2 del 09/01/2020, con cui l’Assemblea Generale ha aggiornato il calcolo delle superfici libere e dismesse.

L’amministrazione Ottaviani proseguirà, così, alla trasformazione dell’area, situata in una zona strategica dal bacino potenziale di utenza stimato tra i nove e i dieci milioni di persone, allo scopo di realizzare un’opera destinata a servizi commerciali e parco tematico per il tempo libero, che darà lavoro a centinaia di addetti, sia nel comparto interno che nell’indotto. Il progetto su cui sta lavorando l’amministrazione prevede anche il coinvolgimento dei quartieri cittadini e degli esercizi commerciali che insistono all’interno della cinta urbana. La zona individuata dall’intervento rientra nell’ambito del nuovo concept di assetto del territorio portato avanti sin dalla prima consiliatura, che metterà dunque a sistema gli interventi riguardanti lo Scalo e quelli di recupero urbanistico ed edilizio dell’ex complesso industriale.

L’obiettivo è quello di realizzare un’opera infrastrutturale, con una alta concentrazione di parchi e giardini, da vivere nel corso dell’intera settimana a prescindere dall’ingresso nelle superfici commerciali, diventando un punto di socializzazione di giovani e famiglie, attraverso la rivitalizzazione di una parte del tessuto economico della città, innalzando, inoltre, i livelli occupazionali.

Quali interventi di potenziamento delle azioni di urbanizzazione della zona, oltre all’infrastruttura da destinare a parcheggio dell’ex area Frasca, si prevede anche: la realizzazione della rotatoria all’uscita del casello autostradale di Frosinone e quella tra via di Valle Fioretta e la Monti Lepini; la realizzazione della rotatoria di accesso all’area ex Permaflex sulla SR 156 dei Monti Lepini e rotatoria minore di accesso su via Selvotta/via Fermi, oltre che della rotatoria tra la SR 156 dei Monti Lepini e SP 277 via Armando Fabi, da realizzarsi a spese del proponente privato.

L’intera zona oggetto di variante dovrà essere sottoposta ad un successivo Strumento Attuativo. In sede di formazione dello Strumento dovranno essere definite con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare le corrette procedure amministrative da attuare nel rispetto della normativa di settore.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE MAURO BUSCHINI:”BENE APPROVAZIONE VARIANTE URBANISTICA AREA EX PERMAFLEX, ORA INVESTIMENTI E NUOVA OCCUPAZIONE”

“L’approvazione della variante urbanistica dell’area ex Permaflex consentirà di proseguire nella trasformazione di una area dismessa in una zona nevralgica di Frosinone per investire su sviluppo e nuova occupazione. Saranno realizzati, infatti, una mega struttura innovativa con servizi commerciali e relativi parchi tematici per il tempo libero”.

Lo scrive in una nota il Presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini.

“Questo lavoro – prosegue – è un esempio virtuoso di collaborazione positiva tra Enti e che ha visto protagonisti la Regione Lazio, il Consorzio industriale Asi e il Comune di Frosinone su una serie di interventi che miglioreranno le infrastrutture del capoluogo. È un passaggio importante – conclude – ora sono necessari tempi rapidi per la realizzazione delle opere così da supportare e dare slancio all’economia. Il mio grazie al Presidente De Angelis il proficuo lavoro e per l’attenzione al territorio”.

FROSINONE, FRANCESCO DE ANGELIS: “APPROVATA VARIANTE URBANISTICA EX PERMAFLEX, AL VIA PROGETTO AMBIZIOSO PER RIQUALIFICAZIONE AREA”

“L’approvazione da parte della giunta regionale del Lazio della variante urbanistica per il cambio di destinazione d’uso dell’area ex Permaflex, da sito produttivo ad area destinata a servizi, rappresenta un passaggio decisivo. Grazie al lavoro e alla collaborazione tra Enti, potremo finalmente vedere riqualificata e sviluppata un’area dismessa da diversi anni, attraverso un progetto ambizioso che produrrà crescita economica e occupazionale per il capoluogo”.

Lo dichiara in una nota il Presidente del Consorzio industriale Asi, Francesco De Angelis.

“Di grande importanza, inoltre, saranno le opere complementari che cambieranno e renderanno più efficiente e sicura la mobilità infrastrutturale dell’intero agglomerato industriale della città di Frosinone. La realizzazione di quattro nuove rotatorie e di un parcheggio nei pressi della stazione di Frosinone è uno degli aspetti più significativi di questo progetto. La crescita e la modernizzazione dell’area avrà dunque diverse ripercussioni positive. Un lavoro importante, reso possibile grazie alla collaborazione e alla sinergia che ha caratterizzato l’iter procedurale fornito dagli Enti coinvolti Asi, Comune di Frosinone e Regione Lazio, che mi sento di lodare”.

FROSINONE, SARA BATTISTI: “COLLABORAZIONE TRA CONSORZIO INDUSTRIALE E REGIONE PER PERMAFLEX PORTERÀ SVILUPPO A TUTTA LA CIOCIARIA”

“Esprimo grande soddisfazione per il lavoro di concertazione tra la Regione Lazio e il Consorzio Industriale di Frosinone, che ha condotto all’ennesimo risultato per l’indotto del nostro territorio. La Giunta, infatti,  ha appena approvato la variante urbanistica per il cambio di destinazione d’uso dell’area ex Permaflex ad area destinata a servizi. Ora, con il lavoro del Consorzio guidato da Francesco De Angelis, potremo finalmente assistere alla riqualificazione dell’intera area urbana che per tanti anni è rimasta dismessa e inutilizzata, portando purtroppo ad una situazione oggettiva di degrado”.
Così in una nota il consigliere regionale Pd, Sara Battisti.
“Con questo progetto votato alla rigenerazione dell’intera zona, si potrà pensare a un’area nuovamente viva, con la dotazione di nuovi posti di lavoro ed opportunità per tanti cittadini del territorio Ciociaro. Le opere complementari, come la realizzazione di nuove rotatorie e di un nuovo parcheggio nei pressi della stazione ferroviaria di Frosinone, inoltre, aiuteranno a rendere più vivibile e sicura tutta la città capoluogo, favorendo il miglioramento della qualità della vita dei residenti e di tutti coloro che si recano a Frosinone per lavoro. Un grande successo, dunque, al quale siamo pervenuti – conclude – grazie al dialogo produttivo tra enti che condurrà già nei prossimi mesi ai primi risultati tangibili.”