I Carabinieri della stazione di Piglio hanno denunciato in stato di libertà un 53enne per il reato di atti persecutori al termine di una attività info-investigativa scaturita dalla denuncia presentata da un 55enne del posto.

I militari, dopo le accurate indagini, hanno accertato che l’uomo, abitante in un appartamento adiacente a quello della vittima, per antipatia maturata negli anni nei confronti del malcapitato, si è reso responsabile ripetutamente, da circa due anni, di una serie di azioni consistenti in molestie, anche telefoniche, dispetti e ricerca di contatto fisico che nel tempo erano in grado di alterare le abitudini di vita del denunciante.