Dal vicecoordinatore provincia della Lega Maurizio Berretta riceviamo questa nota che di seguito pubblichiamo in forma integrale e senza modifiche:

“In questi ultimi mesi il lavoro di organizzazione dell’assetto di tutta la provincia, portato avanti, comincia ad avere i suoi primi frutti, un lavoro fatto a luci spente, lontano dai riflettori, ed in antitesi con la moda dei “like” del momento, e soprattutto un lavoro che proseguirà senza sosta anche per il futuro.

Una riorganizzazione della governance provinciale fortemente voluta dal segretario regionale Francesco Zicchieri, che mira a creare un’ossatura forte per quel ben oltre 40% di consenso elettorale ottenuto nelle ultime elezioni europee.

Un lavoro al quale la vice segretaria regionale Francesca Gerardi non fa mancare il suo apporto. Nel tempo ho cercato di far passare la linea della serietà, della condivisione e soprattutto della sobrietà, forse venuta un po’ a mancare negli anni precedenti.

Maurizio Berretta

Questo è un partito che si fonda sulla militanza, sulla condivisione delle scelte nelle piazze tra e per la gente, l’unico ad oggi che ha il coraggio di affrontarle le piazze stesse, altri preferiscono le virtuali, a noi piace guardare la gente direttamente negli occhi, un partito che si fonda sul rispetto delle gerarchie, e delle regole, l’unico partito che oggi puo’ ridare un minimo di rispetto delle regole stesse, e lo dimostra giornalmente negli enti pubblici dove governa.

Ho un confronto assiduo con gli amministratori della Lega dei comuni della provincia, con coloro che guardano con simpatia e attenzione alle azioni che poniamo giornalmente sul territorio, c’è bisogno chiaramente ancora di tanto, serve più raccordo con gli Enti superiori, e per questo ringrazio il Consigliere Ciacciarelli per essersi messo a disposizione per azzerare il suo staff in Regione e riorganizzarlo con coloro che in Lega ci militano da tempo e che hanno più esperienza sulle necessita’ e le problematiche della provincia di Frosinone.

E’ ora di parlare di contenuti, di programmi, la nostra provincia ha bisogno di infrastrutture, di una sanità vicina all’utente ed alle sue esigenze, di riconvertire un territorio devastato dalla questione ambientale, ha bisogno di stare più vicina alle fasce più deboli e di puntare dritti al rilancio economico.

Il gossip politico lo lasciamo volentieri ad altri, il nostro impegno sarà totale nei prossimi due mesi, in primis per far vincere le elezioni comunali di Settembre alla Lega ed al centrodestra tutto, una coalizione che dovrà seguire l’atteggiamento unitario già intrapreso nelle prossime elezioni delle altre regioni, dove ogni partito deve avere la pari dignità e deve guardare con attenzione anche all’allargamento al mondo civico.

Siamo pronti a dare una svolta, contro il malgoverno del Pd locale, e lo faremo nel rispetto delle regole, nel rispetto di noi stessi e di coloro che condividono con noi il percorso politico/programmatico e la Lega si sa distinguere in tal senso, e di certo non ci interessa importare al nostro interno modi e consuetudini di altre realtà politiche che sono già state sconfessate dall’elettorato”.