Sono iniziati nella serata di ieri – lunedì 27 luglio – i lavori di rifacimento del tratto della via Casilina compreso nel quartiere di località Osteria della Fontana. Tali interventi comprendono il rifacimento mediante fresatura, bitumatura e asfaltatura delle carreggiate interessate.

A richiedere i lavori, già tre anni fa, erano stati due imprenditori residenti nel quartiere – Roberto Tabacchiera, titolare del bar Centrale, e Salvatore Selvaggio, co-titolare di Rosi Gioielli – i quali si erano resi promotori di una raccolta di firme da inviare all’allora sindaco di Anagni Fausto Bassetta; quasi quattrocento, in quell’occasione, i firmatari della richiesta che riguardava, tra l’altro, la vibilità del quartiere, il decoro urbano, la sistemazione di palazzi fatiscenti, la messa sicurezza della via Casilina e un intervento deciso contro i miasmi maleodoranti che, quotidianamente, vengono avvertiti in zona. “L’elevato livello di traffico nella zona, la mancanza di adeguata manutenzione e non idonea posa in opera dell’asfalto nel corso degli anni ha determinato avvallamenti e buche che causano grandi rumori, inquinamento acustico continuo oltre ad impressionati vibrazioni del manto stradale tali da causare crepe sui muri delle abitazioni e situazione di invivibilità indegne di una città civile”, era scritto nella petizione.

Molto utile, all’uopo, è stato poi l’interessamento di altre due giovani imprenditrici, Federica Ferretti e Serenella Poggi, titolari rispettivamente della Edicola Ferretti e di Zoo Market Poggi; anche grazie a loro, oggi, è stato possibile arrivare al risultato.

“L’ANAS – si legge in una nota inviata alcuni giorni fa a questa redazione dal sindaco Daniele Natalia – ha rilevato dall’ASTRAL la tratta anagnina da circa un anno e mezzo, periodo durante il quale si sono intensificati i contatti con l’amministrazione che è riuscita a portare adesso a casa questo importante risultato per l’interesse di residenti e commercianti della zona, ma anche dei tanti cittadini anagnini e di fuori che quotidianamente percorrono Via Casilina. La mobilitazione dei cittadini con la raccolta delle firme è stata sostenuta dall’Amministrazione comunale in uno spirito di collaborazione e di intervento fattivo per risolvere una problematica che si trascinava stancamente e sulla cui risoluzione molti, con tutta probabilità, avevano perso le speranze”.

“Avevamo detto che avremmo lottato per questi lavori e finalmente possiamo dire che sono partiti – ha affermato il sindaco di Anagni avv. Daniele Natalia – ogni promessa è debito, difendiamo i diritti dei cittadini e garantiamo la sicurezza degli automobilisti“.

foto: ufficio stampa del Comune di Anagni