A partire dalla fine del mese di agosto verrà avviata da parte della Regione Lazio una massiccia campagna di test di sieroprevalenza per il personale scolastico: 120mila tra docenti, tecnici e amministrativi, insegnanti di sostegno e alunni portatori di handicap.

Dalla scuola dell’infanzia a quelle secondarie, compresi gli istituti professionali (paritari e non). “Perché la scuola riparta in sicurezza – ha spiegato l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato – sarà su base volontaria ma auspichiamo una grande partecipazione“.

Intanto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha annunciato che dopo 12 anni e rigide politiche di spending review, la Sanità è finalmente uscita dallo stato commissariale in cui era stata messa dal governo nel 2008 per due miliardi di disavanzo.