il palazzo comunale di Ferentino

L’amministrazione comunale di Ferentino guidata dal sindaco avv. Antonio Pompeo vara una nuova importante misura di sostegno nella fase di ripresa post-Covid: si tratta della annunciata diminuzione delle tariffe per la Tari, la tassa sui rifiuti, relative all’anno 2020 allo scopo, si legge in una nota, “di alleviare alle imprese che ricadono nel territorio comunale la già difficile situazione causata dal lockdown e dalle conseguenze del coronavirus”.

Nel dettaglio, dunque, la proposta di delibera, che oggi è passata al vaglio della Giunta comunale, prevede una riduzione della quota variabile della tariffa del 40% (annuale) per le imprese che hanno almeno un codice Ateco tra quelli sottoposti a chiusura obbligatoria nel periodo dell’emergenza sanitaria e una riduzione del 20% per le imprese non sottoposte a chiusura obbligatoria sulla base dei provvedimenti governativi di sospensione delle attività a livello nazionale.

“L’impegno della nostra Amministrazione – sottolineano il sindaco Pompeo e l’assessore a Bilancio e Tributi Martini – non è mai venuto meno e, ancor di più in questo delicato momento di ripresa dopo l’emergenza sanitaria che chi ha investiti. Le misure previste, con la riduzione delle tariffe comunali, rientrano in un’azione complessiva di aiuti concreti e tangibili per il tessuto socio-economico della città che ha urgente bisogno di essere alimentato in un’ottica di sviluppo e crescita.

Da sempre siamo al fianco delle attività e delle imprese che, con coraggio e determinazione, proseguono la loro attività sul nostro territorio nonostante questa drammatica congiuntura. Continueremo – concludono – a mettere in campo tutti gli interventi necessari affinché il prima possibile le criticità legate all’emergenza possano diventare un lontano ricordo“.