Proponiamo oggi ai nostri lettori questo “sprazzo” di musica e di danze popolari realizzato grazie alla disponibilità degli “HerniCantus”, una delle compagnie più conosciute ed apprezzate della nostra provincia e anche fuori, e dei gruppi “Cotula” di Anagni (associazione culturale che si occupa di danze tradizionali del centro e sud d’Italia) e Saltallara, gruppo di danze prettamente ciociare in costume tradizionale ripreso dai dipinti dei pittori del Grand-tour.

Il brano, eseguito il giorno dell’inaugurazione de “Il bosco di Paliano”, nei pressi del parco naturale de “La Selva”, è un tipico saltarello ciociaro, ballo tipico – nelle sue varie versioni – delle regioni dell’Italia centrale e, pertanto, anche del Lazio.

GLI HERNICANTUS

Gli HerniCantus, foto dalla pagina Facebook

La compagnia HerniCantus nasce nel 2001 come compagnia itinerante. L’impegno era e continua ad essere quello di continuare a propagare nel tempo e nello spazio gli antichi canti della terra di Ciociaria, in particolare della zona di provenienza del gruppo, ovvero l’area dei Monti Ernici Occidentali. Il tempo e le esperienze musicali varie hanno portato la formazione ad includere nel repertorio alcuni tra i brani più tipici del mondo rurale dell’Italia Centro-Meridionale, fermo restando la vocazione fortemente ancorata ai luoghi d’origine del progetto. Canti d’amore, di lavoro, serenate da un’antica terra di confine. Tamburello, chitarra, voce e portavoce degli HerniCantus è Luca Attura, appassionato giovane musicista, cresciuto nell’ambiente musicale locale ed impegnato da alcuni anni in una ricerca sul campo di tipo amatoriale. “Siamo nati quasi venti anni fa, in occasione dell’apertura delle cantine di Paliano, in occasione di una edizione del palio dell’Assunta – spiega Luca ad anagnia.com – abbiamo partecipato anche a rassegne fuori dal territorio regionale e nazionale, in Veneto, Calabria, e in Polonia. Tra i nostri obiettivi c’è quello di trasmettere sia alle nuove generazioni, sia a chiunque voglia avvicinarsi alla cultura popolare, i vari saperi acquisiti attraverso le indagini sul campo anche mediante seminari e corsi.

L’ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE COTULA

alcuni danzatori di Cotula, foto di Samanta Chiavarelli

L’Associazione “Cotula Balli Popolari” nasce nel 2015, con la finalità di recuperare e rilanciare nel nostro territorio le tradizioni popolari del Centro Sud Italia, con particolare attenzione alla musica e alla danza. “Cotula” è un termine dialettale salentino, la cui traduzione in lingua italiana è “movimento”: chi si avvicina all’esperienza del ballo e della musica popolare impara ad avvertire il “movimento” della propria interiorità, quel sussulto nascosto e profondo in ognuno che aiuta a riconoscere e riscoprire le proprie radici, la propria identità, il rapporto con il corpo e con la terra, in un tempo in cui la relazione con la realtà e perfino con se stessi è spesso veicolata dalla tecnologia, dalla rete e dai media. Da qualche anno ormai l’associazione promuove iniziative culturali, musicali e coreutiche finalizzate alla valorizzazione delle culture e tradizioni popolari del centrosud del nostro Paese, con corsi di danza popolare, seminari, incontri di approfondimento, organizzazione di eventi ricreativi. Questo percorso ha portato l’Associazione ad entrare in relazione con molte realtà locali, soprattutto con il laboratorio teatrale T.O.C., guidato da Monica Fiorentini, con cui si è stabilito un rapporto “organico” di collaborazione e confronto.

SALTALLARA

i Saltallara, foto dalla pagina Facebook

Gruppo itinerante di musiche e balli tradizionali ciociari costituitosi nel 2018 che collabora strettamente con la Compagnia HerniCantus; le danze ricreate non hanno coreografie prestabilite: l’atmosfera che si ricrea in uno spettacolo dei Saltallara è quella di una ballata sull’aia. A far parte dei Saltallara, danzatori provenienti dai Comuni dell’area nord della Ciociaria che condividono la passione e il piacere di danzare insieme, oltre all’interesse di scoprire e mantenere vive le tradizioni e le radici culturali legate al ballo.