Il Comune di Serrone compie un passo decisivo e fondamentale per la lotta al randagismo e all’abbandono dei cani e degli animali domestici, ma non solo; il primo cittadino Giancarlo Proietto, infatti, ha firmato una ordinanza nella quale si evidenzia la necessità di richiamare la pubblica attenzione sul doveroso rispetto di alcune regole di condotta volte a tutelare l’ambiente ed a garantire la pacifica convivenza tra cittadini ed i cani detenuti da parte di questi.

il sindaco di Serrone Giancarlo Proietto

Prima regola, tra tutti, quella riguardante la custodia degli stessi animali: i proprietari devono assicurare la custodia dei loro cani e devono adottare tutte le misure adeguate per evitare la fuga e per prevenire situazioni di pericolo in danno di altri animali o di cittadini. I cani, inoltre, devono essere necessariamente iscritti all’anagrafe canina e muniti di apposito dispositivo di identificazione

E’ fatto obbligo a tutti i proprietari e conduttori di cani, nell’accompagnamento degli stessi su aree pubbliche o aperte al pubblico, di munirsi, esibendo su richiesta degli organi di vigilanza, di materiale per la pulizia o altra idonea
attrezzatura, per l’eventuale raccolta delle deiezioni solide degli animali e di provvedere all’immediata rimozione delle deiezioni solide del cane facendo uso dei suddetti strumenti. Tali deiezioni dovranno essere depositate in apposito contenitore e smaltiti nella frazione dell’umido.

I contravventori rischiano multe molto salate. Ecco, di seguito, il testo completo dell’ordinanza.