Il personale del N.O.R.M.-Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri di Anagni, nell’ambito di un predisposto servizio nei territori di Anagni e Piglio, ha deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria complessivamente tre persone poiché resisi responsabili del reato di detenzione abusiva di armi o oggetti atti ad offendere. Nello specifico:

A Piglio, i militari hanno controllato due persone del luogo,una donna di 46 anni, già gravata da vicenda penale per resistenza ed oltraggio a Pubblico Ufficiale ed un uomo di 49 anni, anch’egli gravato da vicende penali per reati contro la persona ed il patrimonio, mentre erano a bordo di un’autovettura. Nel corso della successiva perquisizione veicolare, i due venivano trovati in possesso di un’asta in ferro, di forma quadrangolare e della lunghezza di circa 150 cm, della quale non riuscivano a fornire plausibili giustificazioni sul possesso. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Ad Anagni, invece, gli stessi militari hanno fermato e controllato un 23enne di nazionalità nigeriana e residente in Ferentino (già gravato da vicende penali in materia di immigrazione); questi, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un grosso coltello del genere proibito, contestualmente sottoposto a sequestro.