Dalle prime ore della mattinata i Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone stanno dando esecuzione ad una Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dall’Ufficio Gip del Tribunale di Frosinone su richiesta della locale Procura (Dott. V.MISITI) ed emessa dal G.I.P. del locale Tribunale (Dr. A. BRACAGLIA MORANTE) a carico di 11 persone (quattro in carcere, cinque al regime di arresti domiciliari e due sottoposti ad obbligo di dimora), tutte ritenute responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Si tratta di E.G. di Supino, classe 1954, domiciliato ad Anagni; T.T., nato ad Anagni, classe 1958; N.E., marocchino, classe 1982; L.T., anagnino, classe 1975; P.D., di Ferentino, classe 1985, residente ad Anagni; J.M., anagnino, classe 1994; E.D.C., anagnino residente a Paliano, classe 1966; M.S., marocchino residente a Lamporecchio; S.J. nata in Marocco e residente a Milano, classe 1982; A.J. nato in Marocco e residente ad Anagni, classe 1993; R.V.V., nato in provincia di Lecce e residente a Guidona Montecelio.

L’attività di indagine, avviata nel mese di gennaio 2019 mediante l’attuazione di tradizionali servizi di osservazione, controllo e di pedinamento, ha consentito di accertare l’esistenza nel Nord della Provincia di un autonomo ‘gruppo’ criminale, che, costituito dagli 11 indagati, traeva il proprio profitto esclusivamente dall’attività illecita dello spaccio di sostanze stupefacenti, nella fattispecie cocaina.