Un apprezzamento non gradito alle ragazze della compagnia a fianco, qualche bicchiere di troppo o, più semplicemente, un malinteso degenerato in una lite furibonda che ha coinvolto decine di giovani e che ha fatto il giro del Web dopo che il sindaco della città, Domenico Alfieri, ne ha postato il video su Facebook: trascorsa una settimana – quasi – da quel fatto, non sono ancora chiari i motivi che hanno scatenato la terribile rissa nel centro storico di Paliano che ha richiesto l’intervento dei Carabinieri e che tanto scalpore ed indignazione ha suscitato in quanti hanno avuto modo di vedere il video del primo cittadino.

C’è da registrare, però, un dato confortante che dà speranza e infonde fiducia nelle famiglie e in quanti vogliono trascorrere i prossimi fine settimana in questo bellissimo e accogliente paese: i titolari dei locali rifiutano con forza l’idea di violenza e affidano le sorti della movida palianese ad un gruppo di vigilantes privati. L’idea l’ha avuta Fabrizio, giovane gestore de Il Decanter, frequentato locale del centro storico, che ad anagnia.com spiega: “il problema, di cui noi stessi siamo vittime, è che molta gente viene qui perché lo considera un luogo di aggregazione. Noi gestori stiamo facendo sforzi incredibili per mettere in sicurezza la clientela. Oggi abbiamo deciso anche di autotassarci per garantire ai nostri clienti e anche a noi stessi maggiore sicurezza“.

Da domani sera – giovedì 2 luglio – infatti, nel quadrilatero della movida palianese compreso tra Corso Vittorio Emanuele, piazza Marcantonio Colonna e la zona del Comune, saranno operativi i vigilantes di una agenzia privata, con postazioni fisse e postazioni mobili, il cui scopo sarà quello di prevenire liti furibonde come quella dell’altra sera, proteggere chi ha solo intenzione di farsi una passeggiata o di godersi un po’ lo splendido centro storico, sedare eventuali risse. Una proposta, quella di Fabrizio, a cui hanno aderito nove titolari di locali su dodici in totale: “quello di domani sarà un banco di prova – ha spiegato Fabrizio al nostro giornale – mi auguro che la buona riuscita della serata serva a convincere chi è ancora titubante”.

Sulla questione, oggi, è intervenuto con un post anche il sindaco, che si dice fiducioso riguardo alle prossime serate:

Sembra quasi un lusso pensare a qualche settimana fa, quando l’unico problema della movida era metabolizzare le regole del distanziamento sociale. La notte della follia dei giorni scorsi a Paliano ha ricordato alla città quanto, a certe ore della notte, anche gli assembramenti possano degenerare. Dalle parti del centro storico si respirava tutta la frustrazione di parecchi esagitati che con questi comportamenti costringono gli altri a convivere con gli effetti collaterali della movida.