Non una vacanza ma una vera e propria “esperienza”, per vivere davvero il territorio e tutto ciò che esso comporta: è un progetto innovativo, versatile, fuori dai soliti luoghi comuni sul turismo, quello presentato ieri mattina a Roma – nella splendida cornice del Tempio di Adriano nella centralissima piazza di Pietra – dalla Camera di Commercio di Frosinone davanti ad una platea di giornalisti, rappresentanti delle Istituzioni ed imprenditori.

“Vacanze ciociare”, questo il nome del progetto, mette a sistema l’interazione tra turismo e commercio, con l’applicazione – anche – di tecnologie innovative in grado di veicolare informazioni: ad interpretarlo e a proporlo alla platea, il vulcanico presidente della CCIAA di Frosinone Marcello Pigliacelli che ha spiegato, nel corso del suo intervento, come i sistemi turistici della provincia confermano la loro forte attrattività all’interno del panorama nazionale, grazie ad una offerta poliedrica che parla ad una sola voce di patrimonio paesaggistico, qualità dei servizi offerti ed identità culturale.

Insieme al presidente Marcello Pigliacelli, il presidente CCIAA di Roma, Lorenzo Tagliavanti; il presidente di Unindustria Lazio, Filippo Tortoriello; il presidente di Confesercenti di Roma, Valter Giammaria; il presidente di Coldiretti Lazio, David Granieri; il direttore generale di Federlazio, Luciano Mocci; il presidente di Legacoop Lazio Sud, Daniele Del Monaco; il presidente di Confcooperative
Roma, Marco Marcocci; il presidente dell’associazione “Ambulanti oggi”, Antonio Morini e il presidente del Consiglio Regionale, Mauro Buschini.

Il progetto mira al rafforzamento dell’immagine del territorio ciociaro, valorizzando gli aspetti consolidati nel tempo per i quali sono già state sperimentate azioni e iniziative, in quanto territorio con risorse culturali, materiali e immateriali con forti specificità locali. L’obiettivo generale del progetto è, infatti, il rafforzamento della competitività del territorio come destinazione turistica da svilupparsi attraversi obiettivi specifici quali lo sviluppo della cultura turistica e dell’accoglienza, lo sviluppo dell’offerta turistica, il coordinamento delle politiche turistiche a livello locale e regionale, la promozione e l’aumento delle relazioni commerciali, l’innovazione.

“Vacanze Ciociare” è un’iniziativa che mira a valorizzare il territorio della Provincia di Frosinone, far conoscere ed esaltare le eccellenze presenti. Ma anche i luoghi, la natura, il verde, i borghi, lo sport, l’enogastronomia, la musica di una terra millenaria, ricca di storia e cultura. Parliamo, in sostanza, di un progetto di incoming turistico costruito intorno alle bellezze della Ciociaria, alla sua forza ricettiva ed è rivolto a famiglie, coppie, turisti italiani e stranieri, sportivi e gastronauti.

Sul portale comeinciociaria.it, realizzato da Hypnotic Team del bravo informatico anagnino Massimo Iovino, ogni singolo viaggiatore potrà creare un proprio pacchetto personalizzato; scegliere quale itinerario a lui è più congeniale, quello naturalistico, quello storico-artistico o quello enogastronomico. Il fruitore dei servizi effettuerà una prenotazione free, che non avrà, quindi, costi al momento della convalida, ed oltre alle agevolazioni sulle tariffe, avrà la facoltà di cambiare i suoi itinerari e le strutture ricettive per il pernottamento anche al momento del suo arrivo.

Un’offerta particolarmente accattivante e vantaggiosa non solo in termini economici ma soprattutto riguardo la completa libertà di fruizione: “il nostro intento – ha spiegato Pigliacelli è quello di di proporre il vantaggio di una vacanza sicura, verde, ricca di proposte e conveniente, proprio “come in Ciociaria”.

Per quanto riguarda l’organizzazione del buffet e la preparazione dei pacchi, su incarico della CCIAA di Frosinone, sono stati curati dalla aziende di Campagna Amica Frosinone utilizzando esclusivamente prodotti a Km zero. Nello specifico, ad allestire il buffet ci ha pensato il personale dell’Agriturismo Vallereale di Arpino; a preparare i pacchi, invece, ci hanno pensato le seguenti aziende agricole: Pittiglio Monica di Alatri, Rossi Antonella di Castro dei Volsci, Marcoccio Rosalba e Scenna Danilo di Pescosolido, Pellle Antonio di Pontecorvo, Greco Maria di Arpino, Coop Palianense di Paliano, Ferrante Emanuele di Arnara, Magliocco Valerio di Torrice, Gennaresi Romina di Sora. A coordinare le aziende, il responsabile provinciale di Campagna Amica Enzo Sperduti.

“La nostra terra di Ciociaria merita un progetto così articolato e interessante: abbiamo luoghi straordinari e comunità meravigliosi, capaci di farsi sempre e comunque per tutti “casa” accogliente”, ha spiegato l’assessore al Turismo del Comune di Anagni Carlo Marino, commentando il progetto della CCIAA. “Un progetto – ha concluso Marino – che, ne sono certo, non mancherà di stupire e di rendere il giusto merito alla bellezza dei nostri luoghi e al valore della gente che vi abita“.