Ormai 26 anni fa gli affreschi della Cripta di San Magno venivano sapientemente restaurati dall’Istituto Centrale per il Restauro di Roma. Fu un intervento di notevole valore, meticoloso, frutto di un importante studio propedeutico che ha consentito alle pitture murali di giungere fino ad oggi in ottime condizioni di conservazione.

Il 30 giugno dello scorso anno, in occasione del venticinquesimo anniversario dall’intervento conclusosi nel 1994, il Museo della Cattedrale di Anagni ha organizzato una mostra fotografica dal titolo “?? ???????? ?’???????. 1994‑2019: 25° ???????????? ??? ???????? ????? ??????? ????? ?????? ?? ??????” e una conferenza con lo scopo di ricordare quel restauro attraverso le parole dei suoi protagonisti: il professor Alessandro Bianchi che ha diretto il cantiere, la dottoressa Francesca Fabbri dell’ISCR, la dottoressa Giovanna Martellotti della cooperativa CBC di Roma che ha eseguito il restauro, il dottor Stefano Marzioli per la Banca di Credito Cooperativo di Anagni che ha completamente finanziato l’intervento, il dottor Lorenzo Riccardi, funzionario storico dell’arte della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti e Vincenzo Innocente Furina della Editoriale Artemide di Roma, che si è occupato della pubblicazione e della riedizione del volume dedicato al restauro.

Fu un’occasione importante per dimostrare quanto quell’intervento si dimostrò efficace e quanto un monitoraggio e una manutenzione costante siano necessari per evitare restauri troppo invasivi e costosi. Da allora, periodicamente, gli affreschi della Cripta di San Magno vengono sottoposti a controllo e pulitura. Dopo l’ultimo intervento manutentivo avvenuto nel 2015, la CBC è tornata quest’anno a “spolverare” le superfici, donando nuova vitalità ai colori.

Tale intervento è stato possibile, ancora una volta, grazie al sostegno economico di BancAnagni che ha mantenuto gli impegni presi in occasione della conferenza dal presidente Stefano Marzioli. Il Capitolo della Cattedrale di Anagni vuole cogliere quindi questa importante occasione per ringraziare la CBC per la professionalità e il Consiglio Direttivo di BancAnagni, sempre disponibile e vicino alle esigenze conservative del più importante monumento anagnino.

Vuole inoltre invitare tutti i lettori di anagnia.com a visitare il Museo della Cattedrale e la Cripta di San Magno per ammirare gli affreschi appena ripuliti. La presenza dei visitatori è ancora più importante in questo difficile periodo e il loro sostegno può concretamente aiutare tutto il comparto turistico. Il MuCA ha da poco riaperto le sue porte dopo il lungo periodo di lockdown e la visita può avvenire in tutta sicurezza.

articolo di Claudia Coladarci