La giunta comunale guidata dal sindaco Nicola Ottaviani, nell’ultima seduta settimanale, ha approvato la delibera relativa alle linee di indirizzo per concessione in uso in via sperimentale del Palazzo dello Sport – Città di Frosinone per le stagioni sportive 2020/2023 e per la concessione in uso in via sperimentale per anni tre del campo sportivo di atletica “Bruno Zauli”. L’obiettivo dell’Ente, attraverso l’assessorato allo sport coordinato da Valentina Sementilli, infatti, è di permettere la più ampia fruizione alla collettività – sportivi, appassionati, associazioni, istituti scolastici – degli impianti di propria competenza, sia per attività sportive che socio-culturali di particolare rilevanza. Dando seguito a tale proposito, la Giunta ha dato quindi mandato al dirigente del Settore della Governance di effettuare un’indagine conoscitiva per verificare l’interesse potenziale per l’uso dell’impianto sportivo “Palazzo dello Sport-Città di Frosinone” sito in località Casaleno, a mezzo di concessione d’uso in via sperimentale per le stagioni sportive 2020/2023.

L’indagine sarà effettuata tra le associazioni sportive del territorio, gli enti di promozione sportiva e le Federazioni sportive nazionali che ne facciano richiesta; la durata dell’utilizzo in via sperimentale è relativa alle stagioni sportive 2020/2023; il canone da porre a base dell’indagine è pari ad € 1,00 anche in funzione degli impegni che dovrà assumere il concessionario e del fatto che la gestione ha sinora sempre prodotto ricavi inferiori ai costi sostenuti. Si richiede, altresì, che si debba utilizzare in maniera diretta per la promozione sportiva delle discipline indoor l’impianto almeno per il 75% della sua potenzialità, potendo, a sua volta, far utilizzare l’impianto per la restante parte a chi ne faccia richiesta, previo assenso del Comune e sotto la responsabilità del concessionario (incamerando quest’ultimo i rimborsi derivanti dall’utilizzo di terzi).

Per l’utilizzo della struttura in favore di terzi, ad ogni modo, potrà essere richiesto un rimborso non superiore alle ultime tariffe deliberate dall’amministrazione comunale. Il concessionario provvederà al pagamento di tutte le forniture energetiche necessarie, alla pulizia dell’impianto e del piazzale annesso, con guardiania e custodia dell’impianto anche in occasione dell’utilizzo del parcheggio per le partite casalinghe del Frosinone Calcio e manutenzione ordinaria della struttura. Resteranno a carico del Comune di Frosinone le manutenzioni straordinarie e le attività e interventi necessari per gli adeguamenti impianti e rinnovi delle certificazioni.

La giunta ha deliberato, per il campo sportivo di atletica “Bruno Zauli” sito in via Grappelli, che debba essere affidato in concessione d’uso in via sperimentale per anni tre, dando mandato al dirigente del Settore della Governance di effettuare una procedura di manifestazione di interesse. Anche in questo caso, il concessionario sarà individuato tra le associazioni sportive del territorio, gli enti di promozione sportiva e le Federazioni sportive nazionali che ne facciano richiesta, con un canone concessorio simbolico da porre a base della selezione pari ad € 1,00.

Il concessionario dovrà a sua volta far utilizzare la struttura sotto la propria responsabilità a chi ne faccia richiesta, previo assenso del Comune (incamerando esso stesso i rimborsi derivanti dall’utilizzo di terzi), chiedendo un rimborso non superiore alle ultime tariffe deliberate dall’amministrazione comunale. Il concessionario provvederà al pagamento di tutte le forniture energetiche necessarie, alla pulizia dell’impianto e delle relative strutture a servizio, sfalcio dell’erba e manutenzione ordinaria delle piante presenti all’interno della struttura, permettendo l’accesso gratuito da parte degli alunni degli istituti scolastici primari e secondari di primo grado di Frosinone, relativamente alle attività curriculari, negli orari antimeridiani e pomeridiani con la possibilità di prevedere per gli altri studenti di Frosinone, relativamente sempre alle attività curriculari, un accesso previo pagamento al concessionario di una tariffa pari ad € 1,00 per ogni settimana di utilizzo.

Resteranno a carico del Comune di Frosinone le manutenzioni straordinarie e le attività e interventi necessari per gli adeguamenti impianti e rinnovi delle certificazioni. La delibera ha stabilito infine la riapertura del campo sportivo di atletica “Bruno Zauli” a far data dal 01/07/2020. L’esternalizzazione della gestione delle strutture sportive, inoltre, comporterà un abbattimento dei costi rilevante, attinenti alla custodia e alla guardiania degli impianti che, anche di recente, è stato quantificato in oltre 120.000 euro per ogni annualità di esercizio, somme, queste, che ora potranno essere reimpiegate nella manutenzione straordinaria delle stesse strutture e in altre opere di interesse collettivo, attraverso la razionalizzazione delle risorse.

nota a cura dell’ufficio Comunicazione del Comune di Frosinone