Frosinone, foto di Alessandro Salvatori

La giunta comunale capitanata dal sindaco Nicola Ottaviani, nel corso dell’ultima seduta settimanale, ha approvato la delibera relativa alla dilazione straordinaria, nel Settore dell’Edilizia, dei pagamenti del “Contributo di Costruzione” e della “Sanzione Danno Ambientale”.

L’amministrazione comunale, infatti, ha ritenuto di adottare delle misure straordinarie di sostegno per fronteggiare la crisi provocata dall’emergenza sanitaria che ha avuto gravi ripercussioni su diversi settori, tra cui quello Edile che, per effetto delle misure di contenimento imposte dai decreti governativi, ha subito la sospensione delle attività e la chiusura dei cantieri.

I privati, le famiglie e gli operatori economici, di conseguenza, stanno accusando gravi contraccolpi economici che si riflettono anche nell’’assolvimento dei pagamenti. La giunta ha così deliberato di dare la possibilità di dilazionare i pagamenti, sia del “Contributo di Costruzione” sia della “Sanzione Danno Ambientale”, in scadenza nel periodo compreso tra il 09/03/2020 ed il 30/06/2020.

A seguito di formale istanza dell’interessato (da depositare in formato cartaceo presso l’ufficio protocollo dell’ente, in piazza VI dicembre, oppure inviando una mail a pec@pec.comune.frosinone.it o al Dirigente del settore, elio.noce@comune.frosinone.it), l’importo complessivo delle rate scadute e non pagate nel periodo compreso tra il 9/3/2020 e il 30/06/2020, potrà dunque essere versato a partire dal 01/07/2020 in sei mensilità, che si sommeranno ai pagamenti delle rate eventualmente già previste in scadenza dalla originaria rateizzazione. Il saldo dell’importo oggetto di dilazione di pagamento dovrà essere, in ogni caso, effettuato entro il 31 dicembre 2020.

L’amministrazione comunale, infatti, ha ritenuto di adottare delle misure straordinarie di sostegno per fronteggiare la crisi provocata dall’emergenza sanitaria che ha avuto gravi ripercussioni su diversi settori, tra cui quello Edile che, per effetto delle misure di contenimento imposte dai decreti governativi, ha subito la sospensione delle attività e la chiusura dei cantieri.

I privati, le famiglie e gli operatori economici, di conseguenza, stanno accusando gravi contraccolpi economici che si riflettono anche nell’’assolvimento dei pagamenti. La giunta ha così deliberato di dare la possibilità di dilazionare i pagamenti, sia del “Contributo di Costruzione” sia della “Sanzione Danno Ambientale”, in scadenza nel periodo compreso tra il 09/03/2020 ed il 30/06/2020.

A seguito di formale istanza dell’interessato (da depositare in formato cartaceo presso l’ufficio protocollo dell’ente, in piazza VI dicembre, oppure inviando una mail a pec@pec.comune.frosinone.it o al Dirigente del settore, elio.noce@comune.frosinone.it), l’importo complessivo delle rate scadute e non pagate nel periodo compreso tra il 9/3/2020 e il 30/06/2020, potrà dunque essere versato a partire dal 01/07/2020 in sei mensilità, che si sommeranno ai pagamenti delle rate eventualmente già previste in scadenza dalla originaria rateizzazione. Il saldo dell’importo oggetto di dilazione di pagamento dovrà essere, in ogni caso, effettuato entro il 31 dicembre 2020.