Non c’è pace per le straordinarie aree verdi del territorio dell’area nord della provincia di Frosinone, quotidianamente prese d’assalto da orde di ignoranti che abbandonano ovunque rifiuti di ogni genere, incoscienti ed incuranti dell’ambiente e dei gravi danni provocati alla Natura e agli animali.

A Piglio, località Fontana Grano, periferia del paese, i soliti incivili hanno abbandonato, in un’area occultata alla vista, rifiuti di ogni genere, compreso un vecchio monitor: a segnalarcelo, la nostra cara lettrice Daniela, che ringraziamo.

Sempre da quelle parti, e sempre per rimanere in tema, pochi chilometri più a monte, solo pochi giorni fa ci era stata segnalata dal sindaco di Acuto Augusto Agostini questo grave scempio.

E’ di queste ore, invece, un’altra segnalazione giunta alla nostra redazione grazie ad un nostro affezionato e giovane lettore con l’hobby della bicicletta. La riportiamo integralmente, di seguito:

Circa 24 giorni fa ero in mountain bike nei dintorni del comune di Sgurgola, in cerca di qualche boschetto dove divertirmi; ho subito notato una discarica abusiva in una stradina di campagna abbastanza internata. D’istinto mi è venuto di scattare una fotografia con la quale – poi – ho postato una storia su Facebook. Ieri sono ritornato in quel posto e già a una certa distanza ho cominciato ad avvertire una strana puzza di bruciato, misto tra plastica ed erbacce finché poi mi sono ritrovato difronte alla macabra scoperta: avevano dato fuoco a tutto, compresi gli alberi, che erano vicino. Vi inoltro le fotografie da me scattate di cui la prima equivalente a circa 24 giorni fa e l’ultima di ieri.

Non si esclude che le fiamme segnalate dal nostro lettore possano essere state appiccate per cancellare i segni dell’ennesimo atto criminale contro l’ambiente. Si tratta principalmente di inerti, ovvero scarti di lavori edili per cui occorre un procedimento di smaltimento abbastanza costoso. C’erano decine di metri di vecchie guaine utilizzate per impermeabilizzare le coperture degli edifici e numerosi ingombranti scaricati nelle aiuole. Una vera vergogna.