Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Cassino hanno rintracciato e denunciato tre uomini ed una donna, tutti di origine campana e già gravati da precedenti penali, che – approfittando del buio – si sono introdotti nottetempo all’interno di un impianto fotovoltaico di produzione di energia elettrica nel tentativo di rubare una grossa quantità di rame.

La banda è riuscita ad introdursi all’interno del sito tranciando la rete di recinzione con delle tronchesi. Una volta dentro hanno tagliato i fili che erano collegati alla rete tentando di impadronirsi del prezioso metallo senza riuscirvi grazie al provvidenziale intervento degli agenti.

Dopo aver battuto la zona circostante, gli investigatori hanno infatti rintracciato i quattro che sono stati trovati in possesso anche di arnesi atti allo scasso. Per questo sono stati tutti denunciati per il furto tentato mentre i rotoli di rame, per un valore di circa 15.000 euro sono stati restituiti alla società proprietaria dell’impianto fotovoltaico.