Tante famiglie, altrettanti bambini, tutti appassionati del mondo dell’arrampicata: anche quest’anno l’inaugurazione della stagione estiva alla falesia di Campo Staffi, la più alta di quota del Lazio, è stata un vero e proprio successo.

Ad occuparsi dell’organizzazione dell’evento – come ogni anno – l’associazione Rifugio Viperella di Campo Staffi che per questa edizione ha adottato tutti gli accorgimenti e ha osservato tutte le regole di sicurezza finalizzate al contenimento dell’emergenza sanitaria predisponendo le dovute distanze tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo famigliare.

Una giornata stupenda, il bel tempo ci ha aiutato molto anche nel predisporre la parete per l’arrampicata assieme all’amico Carlo Barrini – ha commentato Mauro Venditti dell’associazione Rifugio Viperella – è stato un onore per noi vedere così tanta gente. Abbiamo creduto molto in questo progetto: talmente tanto che ora vedere quasi tutti i giorni gente alla falesia, valore aggiunto per il territorio, ci riempie di orgoglio. Grazie, dunque, a tutti i partecipanti e a tutti quelli che ci aiutano a svolgere i nostri eventi. Ricordiamo a tutti che il primo agosto avremo come nostro ospite uno degli arrampicatori che ha fatto la storia dell’arrampicata nazionale ed internazionale, Andrea Di Bari, che presenterà il suo libro al rifugio Viperella “Il fuoco dell’anima”.