Dopo il primo appuntamento, nel chiostro di Palazzo Jacobucci, sede dell’Amministrazione provinciale di Frosinone, l’iniziativa ‘Provincia Creativa’, curata dal vicepresidente e delegato alla cultura, Luigi Vacana, varca le porte del Palazzo del Governo.

In collaborazione con la Prefettura, guidata da Sua Eccellenza il Prefetto, dottor Ignazio Portelli, infatti, l’evento si terrà in una data quanto mai evocativa e celebrativa per il Bel Paese: il 2 giugno, la Festa della Repubblica.

Per l’occasione, a partire dalle ore 21.10, il concerto sarà trasmesso in streaming sui social attraverso il portali della Prefettura, dell’Unione delle Provincie, ma anche di CiociariaTurismo e di altri partner. In televisione diretta sul canale Extra Tv.

Fortemente voluta dal Prefetto Portelli, l’iniziativa ha visto l’adesione delle massime autorità civili, militari e religiose, oltreché medici, professionisti, magistrati e imprenditori, che hanno preso parte alla registrazione delle immagini che apriranno la serata. Il programma musicale della serata è quello delle grandi occasioni, affidato all’Orchestra da Camera di Frosinone, ma non solo.

Quello del prossimo 2 giugno è il secondo appuntamento, dopo un esordio che ha registrato migliaia di visualizzazioni e condivisioni sui social, ma anche tantissimi spettatori davanti alla tv, e sarà seguito da altre tappe che toccheranno le location più suggestive della provincia: dunque la cascata di Isola del Liri, ma anche la Basilica di Canneto in Val di Comino, l’area nord del territorio e il Cassinate. Una programmazione in aggiornamento, tenuto conto della definizione delle norme per la realizzazione di eventi di pubblico spettacolo e nell’attesa di una ripartenza piena di questo settore. Un’attesa che, però, la Provincia ha deciso di vivacizzare e riempire di contenuti attraverso la cultura.

Portare musica, arte e cultura in genere nelle case dei cittadini della provincia – dichiarano in una nota il presidente della Provincia Antonio Pompeo e il vicepresidente Delegato alla Cultura Luigi Vacana – non è soltanto riattivare quei settori che, a causa dell’emergenza legata al coronavirus, hanno subito una durissima battuta d’arresto con evidenti effetti su programmazioni ed eventi. Significa, soprattutto, non perdere di vista aspetti che qualificano il nostro territorio in tutte le forme espressive che la bellezza può assumere. Questo secondo appuntamento, che vede insieme la Provincia e la Prefettura, assume un significato ancora più importante: la vicinanza e la presenza delle istituzioni in un momento di difficoltà e faticosa ripresa del nostro Paese. Non resta, dunque, – concludono Pompeo e Vacana – che attendere il 2 giugno, per quello che si prevede un successo annunciato“.