Si è tenuto questa mattina, a Fiuggi, l’incontro tra i rappresentanti delle varie categorie produttive della città termale e l’amministrazione comunale rappresentata per l’occasione dalla vicesindaca Marina Tucciarelli; nel corso della riunione, è stata la stessa esponente dell’amministrazione a illustrare quello che è il progetto per provare a rilanciare Fiuggi dopo la triste esperienza dell’emergenza sanitaria. Azzerare le distanze, uniformare il territorio e puntare sulle attività culturali e artistiche: questo in sintesi il progetto della vicesindaca la quale, in primis, ha tenuto a ringraziare i colleghi dell’amministrazione comunale capitanata dal sindaco Alioska Baccarini per aver sostenuto le sue iniziative per la Città.

Sono estremamente convinta del progetto presentato – ha spiegato la Tucciarelli – ho studiato molto sul come aumentare la “visitabilità” del centro storico, e alla fine mi sono resa conto che centinaia di Comuni avevano usato la “street art”.
Penso ad Orgosolo e a Matera, ma anche a Roma, Milano, Palermo, Napoli, Bologna, e tanti altri ancora! Per questo abbiamo ideato il progetto “Anticoli-Fiuggi Zero Kilometri”, che si propone di azzerare le distanze tra i due agglomerati urbani, attraverso una serie di murales che racconteranno la nostra storia: in pratica un libro da sfogliare!
Abbiamo chiamato artisti di rilevanza internazionale, che ci hanno presentato dei bozzetti splendidi, di opere che andranno a valorizzare le facciate più fatiscenti del nostro borgo: diventerà un museo a cielo aperto. Sono certa che questo intervento contribuirà alla rinascita del borgo!”.

Un progetto ambizioso che potrebbe cambiare il volto di Fiuggi: “Posso annunciare – ha poi concluso la vicesindaca Marina Tucciarelli – un ulteriore incontro previsto per sabato prossimo alla presenza del consigliere regionale Sara Battisti. Dopo un incontro con gli albergatori, un altro con commercianti e artigiani, quello di sabato prossimo è il terzo incontro con illustrazione grafica di questo progetto. È la dimostrazione di come stiamo cercando la massima condivisione con le categorie produttive della Città e con i rappresentanti dei vari schieramenti politici“.

Alle parole della vicesindaca hanno fatto eco quelle del sindaco di Fiuggi, Alioska Baccarini: “crediamo che soltanto attraverso un’attenta analisi di programmazione e una efficace progettazione possiamo centrare l’obiettivo di rilanciare il nostro centro storico. Purtroppo la tematica dello svuotamento dei Borghi medievali e la deflazione delle loro economie è una tematica seria che coinvolge tutta Italia, pertanto come amministratori non possiamo permettere che nessuna zona venga lasciata indietro“.

È certamente un progetto a cui teniamo molto – ha spiegato infine il primo cittadino – un’arma in più che abbiamo per attrarre turisti e investitori. Sarà una Fiuggi meno grigia, più colorata, ma soprattutto più bella“.