Quasi tremila euro all’ASL di Frosinone per contribuire all’acquisto dei dispositivi per far fronte dalle necessità legate all’emergenza: a raccoglierli e a donarli, nei giorni scorsi, cento dipendenti della Froneri, azienda con sede a Ferentino operante nel settore del freddo (produzione di gelati), e l’azienda stessa che ha raddoppiato la cifra raccolta tra i collaboratori.

“Nei mesi dell’emergenza Froneri Italy, che opera nella produzione di gelati ed è parte del gruppo internazionale Froneri, non ha mai interrotto la produzione“, si legge in una nota inviata a questa redazione.

E, ancora: “fin dai primi giorni di marzo l’azienda aveva, infatti, adottato tutte le precauzioni per consentire ai dipendenti di continuare a lavorare in sicurezza: presidi di protezione individuale, sanificazione degli ambienti, rispetto delle distanze minime nell’esecuzione delle attività lavorative, smart working.

In tutto questo periodo è stata mantenuta costante l’interlocuzione con le Autorità locali e con le rappresentanze sindacali, con le quali l’azienda tiene incontri a cadenza regolare per monitorare la situazione e gestire in sicurezza l’attività lavorativa“.