Torna (quasi) a pieno regime il mercato settimanale nel centro cittadino di Anagni, con banchi in piazza Cavour, piazza Innocenzo III e nella zona di Porta Cerere: assieme ai banchi del settore florovivaistico, abbigliamento per bambini e alimentare, dopo più di due mesi si riparte con il commercio ambulante al gran completo.

Un risultato ottenuto grazie al duro lavoro degli uffici comunali e dopo vari confronti con gli operatori del settore, che ha portato alla redazione di un nuovo piano della sicurezza che assicura a tutti gli avventori e a tutti gli operatori il massimo della protezione e una totale attenzione al rispetto delle linee guida delle disposizioni degli ultimi DPCM e Ordinanze Regionali.

In accordo con gli operatori e le associazioni di categoria, alcuni parametri sono stati ridefiniti tenendo conto del quadro normativo e dell’esigenza dei commercianti ma, nel complesso, non ci saranno grossi cambiamenti, fanno sapere dagli uffici comunali, se non quelli relativi alle regole della sicurezza.

Torna anche l’appuntamento domenicale con il mercato di Osteria della Fontana, a partire dalla prossima domenica: gli attuali spazi pubblici disponibili garantiscono un’alternativa sicura e sufficientemente ampia da poter ospitare le attuali postazioni.

Gli ambulanti e gli utenti che si recheranno al mercato sono tenuti ad indossare dispositivi di protezione personale (mascherina e guanti), a rispettare le distanze sociali e ad evitare assembramenti.

Gli operatori – sia nel caso del mercato del mercoledì, sia in quello di domenica ad Osteria della Fontana – avranno l’obbligo di munirsi di idonei dispositivi; mantenere integri o cambiare i guanti all’occorrenza; attrezzare ciascun posteggio di un punto di distribuzione di guanti monouso con un dispenser di liquido per l’igienizzazione delle mani; sottoporre a ricorrente disinfezione le superfici delle strutture di vendita; vigilare in maniera tale che non si creino assembramenti davanti al banco di vendita e che gli utenti rispettino la distanza interpersonale minima, avvalendosi se necessario, di specifico personale.