Nella giornata di lunedì sarà emessa, dall’amministrazione comunale capitanata dal sindaco Nicola Ottaviani una apposita ordinanza che prevedrà dieci giorni di moratoria affinché i proprietari di terreni, posti ai margini delle strade pubbliche, provvedano ad effettuare i relativi interventi di pulizia dei fondi invasi da vegetazione. Trascorso il termine indicato per la moratoria, infatti, in caso di inadempienza, sarà applicata la relativa sanzione.

Tali aree, se non regolarmente oggetto di pulizia da parte dei privati proprietari, possono determinare gravi problemi per la viabilità a causa della vegetazione o dei rami che impediscono la regolare proiezione di luce da parte degli impianti di pubblica illuminazione posti lungo le strade, andando a coprire anche la segnaletica stradale verticale.

Senza contare, inoltre, che la presenza di vegetazione incolta sul margine della carreggiata stradale di pertinenza dei terreni frontisti, determina l’intasamento delle cunette stradali impedendo il regolare deflusso delle acque meteoriche, causando allagamenti e ristagni sulla sede stradale con conseguente pericolo per la circolazione