Corso Vittorio Emanuele e, sullo sfondo a destra, il campanile della chiesa di Sant'Andrea

Il campanile di una delle chiese più antiche della città finalmente illuminato; ne dà notizia, sul profilo del comitato di Quartiere Cerere, il presidente avv. Luca Santovincenzo, da tempo impegnato sul fronte della promozione e della valorizzazione di questa bellissima zona centrale della città. “C’è ancora tanto da fare e ci aspetta un periodo forse ancora più difficile – scrive l’avv. Santovincenzo – vogliamo però credere che tutti quanti ci impegneremo con spirito di solidarietà e senso civico, umili “artigiani del bene comune”, per usare le parole dell’amato Papa Francesco”.

la facciata della chiesa di Sant’Andrea, ad Anagni

La chiesa di Sant’Andrea, dicevamo, è uno degli edifici di culto più antichi della città: è citato già in alcuni documenti medievali di cui il più antico risale al 1003. Altri testi dimostrano la sua resistenza alle alterne vicende dell’area, grazie alle sue relazioni con alti prelati della curia.

“Davvero una bella notizia”, commenta ancora l’avv. Santovincenzo. Che poi aggiunge: “per quanto riguarda il nostro organismo, continueremo con le consuete attività associative e filantropiche, ispirati da rafforzati propositi di rispetto ed amore per il nostro bellissimo centro storico.

Ringraziamo l’amministrazione comunale, anche a nome del parroco don Bruno Durante, per aver finalmente sostituito le lampadine fulminate da anni. In particolare, è giusta e doverosa una speciale menzione per il consigliere Alessandro Cardinali, il cui intervento è risultato decisivo per sbloccare la nostra richiesta risalente allo scorso anno. Infine, consentiteci di segnalare la professionalità degli incaricati della ditta Elettra Impianti. Bravi tutti! E grazie ancora”.