Una donna di 40 anni, di professione commessa, residente a Ferentino, è rimasta ustionata questo pomeriggio all’interno di un negozio di abbigliamento del centro outlet di Valmontone, nel quale lavora. Stando ad una prima ricostruzione la donna che era in compagnia di colleghe stava effettuando la sanificazione dei locali in vista della imminente riapertura dei negozi dopo l’emergenza Coronavirus. Tra i presenti, anche altre persone impiegate in altri negozi.

Per cause ora al vaglio dei Carabinieri uno dei secchi contenenti sostanze chimiche che dovevano essere usate per la sanificazione si è rovesciato. La sostanza chimica è finita sul viso e sulle gambe della commessa di Ferentino. Subito dopo la donna ha accusato un malore, tant’è che i presenti hanno lanciato l’allarme.

Sul posto, si sono immediatamente portati gli operatori dell’Ares 118 ed i Carabinieri. I sanitari dopo aver curato la donna in loco vista la gravità delle ferite riportate ne hanno disposto il trasferimento in eliambulanza all’ospedale San Camillo di Roma. Le sue condizioni sarebbero serie, anche se – fortunatamente – non sarebbe in pericolo di vita. Le Forze dell’Ordine stanno indagando sull’esatta dinamica di quanto accaduto anche perché il fatto considerato un incidente sul lavoro richiama ancora una volta il problema della sicurezza.