In questi giorni duri e drammatici per il nostro Paese e per la nostra Città come Circolo del Partito Democratico abbiamo preferito stare in silenzio. Non ci è sembrato opportuno intervenire in un tempo di lutti, di sofferenza, di timori ed apprensione per noi stessi e per le nostre famiglie. Abbiamo preferito lasciare spazio alle Istituzioni Nazionali e Locali senza interporci, senza fare per conto nostro. Nonostante ciò non siamo stati fermi, non siamo rimasti passivi di fronte a questo evento pandemico.

Il Partito Democratico, attraverso le proprie rappresentanze istituzionali e politiche ha voluto a proprio modo manifestare vicinanza a tutti i cittadini del territorio, anche favorendo i rapporti con le associazioni di volontariato per l’aiuto ed il sostegno quotidiano alla popolazione o con gesti di solidarietà come il contributo versato dalla nostra Federazione Provinciale all’Ospedale “F. Spaziani” di Frosinone. Ora che ci avviamo verso la fase di una prudente e graduale ripartenza vogliamo che i cittadini sappiano che possono contare su alcuni degli strumenti messi a disposizione del Governo e della Regione. Vogliamo in particolare segnalare e rilanciare alcune iniziative regionali a sostegno delle famiglie e delle piccole e medie imprese: la richiesta di copertura delle esigenze di liquidità connesse all’emergenza, per un importo di 10.000 euro, un finanziamento della durata da uno a cinque anni destinato a micro, piccole e medie imprese; lo stanziamento di 43 milioni di euro per il sostegno agli affitti per persone in difficoltà, un contributo fino al 40% di tre mensilità di affitto destinati alle famiglie meno fortunate; tre bandi per il sostegno alle attività agricole, per il settore florovivaistico, per le consegne a domicilio di prodotti made in Italy e per la valorizzazione del latte bovino e bufalino in favore dei nostri allevatori.

Infine il 1° Maggio, nel giorno della Festa del Lavoro, è stato pubblicato un bando regionale per supportare alcune categorie di lavoratori e persone rimaste escluse da aiuti economici; si tratta di bonus una tantum destinati a tirocinanti, colf-badanti, rider, disoccupati e persone sospese dal lavoro e studenti. La Fase Due annunciata dal Governo appena avviata richiede attenzione, coraggio, determinazione e fiducia nel futuro. E’ un passaggio complesso, che richiede lo sforzo di tutti i cittadini e, al tempo stesso, la capacità delle Istituzioni di agire in sinergia con tutte le rappresentanze politiche ed istituzionali. Sarebbe stato utile e saggio mettere in rete tutte le risorse presenti nel Consiglio Comunale, per rendere più efficaci e capillari gli interventi nel territorio. Ma non è questo il momento delle polemiche e della dialettica politica, che resta comunque il sale della democrazia. In questi giorni rilanciamo questo appello e rimarchiamo la necessità di questa sinergia tra maggioranza ed opposizione, un confronto continuo ed approfondito che potrà concretizzarsi anche attraverso la convocazione di assisi consiliari on line.

Il PD è partito di governo ed avanzerà proposte utili per la ripartenza in questo momento così difficile e decisivo per il nostro Paese e per la nostra Città. Sollecitiamo questa maggioranza a cogliere questo nostro richiamo come un’opportunità, non per i nostri destini personali o di parte, ma per i nostri concittadini che si trovano a vivere la pagina più drammatica della storia degli ultimi settanta anni.

nota stampa a cura dei responsabili della sezione del Partito Democratico di Anagni