Piglio

Con l’emergenza sanitaria in atto, in molti Comuni della provincia maggioranza e opposizione marciano sulla stessa strada per tentare di produrre – insieme – il massimo sforzo per affrontare questo momento drammatico. Emblematico è il caso del Comune di Piglio dove l’amministrazione comunale guidata da Mario Felli ha accolto le proposte del gruppo “Obiettivo comune Piglio” programmando una serie di iniziative per affrontare la fase 2 dell’emergenza che stiamo vivendo da mesi. A darne notizia è lo stesso consigliere Roberto Neccia, capogruppo al consiglio comunale, che in una nota inviata a questa redazione si dice “soddisfatto di constatare che sono state accettate anche le proposte” presentate lo scorso marzo all’amministrazione. Si tratta, più nello specifico, delle seguenti proposte: riduzione o cancellazione delle tasse comunali a commercianti, artigiani e professionisti che dimostrino un calo netto del fatturato rispetto al periodo primo gennaio/30 giugno 2019 e approvvigionamento e distribuzione delle mascherine a tutta la popolazione.
“Riteniamo quindi doveroso ringraziare il sindaco e l’amministrazione tutta per il senso di collaborazione mostrato nel cercare di portare un aiuto concreto ai nostri concittadini – fanno sapere Roberto Neccia, Tommaso Cittadini, Elisabetta Fantini e Marco Paolo Felli, consiglieri comunali di “Obiettivo Comune Piglio” – da parte nostra, consapevoli del difficile momento che tutti stiamo affrontando, continueremo a fare proposte al sindaco per il bene di tutta la comunità pigliese”.