Dall’ufficio stampa del Comune di Ferentino riceviamo e integralmente pubblichiamo senza modifica alcuna la seguente nota:

Il Consiglio comunale di Ferentino, nella seduta di questa mattina, ha approvato il bilancio di previsione 2020, con 13 voti favorevoli e 2 contrari. Pur mantenendo un modello amministrativo consolidato – attenzione specifica a mondo del lavoro, del commercio e della scuola, tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini, priorità alla manutenzione e allo sviluppo del territorio e conferma di tutti i servizi a domanda – prevede specifici interventi e misure economiche per contrastare l’emergenza sanitaria che ha colpito l’intero Paese.

La seduta, che si è svolta nel rispetto di tutte le misure di sicurezza previste dalla normativa anti-Covid, è stata preceduta da un minuto di silenzio in memoria delle vittime del coronavirus.

LE MISURE ECONOMICHE ANTI-COVID 19

Oltre a una prima manovra ‘salva famiglia’, con la quale l’Amministrazione Pompeo ha sospeso tutti i tributi comunali e differito i pagamenti di Tosap e Icp al 30 giugno 2020, sospeso le rate per mensa e trasporto scolastici, asili nido e assistenza familiare fino alla ripresa dei servizi, il 9 aprile scorso la Giunta comunale ha approvato un emendamento, discusso e approvato oggi in Aula, che sposta le risorse delle manifestazioni culturali, sportive e sociali ai capitoli di spesa per il sostegno economico di famiglie e imprese.

Una prima iniezione di liquidità per sostenere i contesti familiari più fragili, le imprese e le attività commerciali in difficoltà a causa del fermo causato dal coronavirus.

A queste vanno ad aggiungersi altre misure di aiuto alla collettività, messi in campo per affrontare questo periodo di emergenza: dal servizio a domicilio per la consegna di beni di prima necessità e farmaci a quello delle corse del trasporto pubblico a chiamata; dall’erogazione dei buoni spesa a un conto corrente dedicato per le donazioni a sostegno di famiglie in difficoltà.

I PRIMI INTERVENTI DEL PIANO PER LA RIPRESA

In vista della ripartenza, dunque, il sindaco, nel corso del consiglio comunale, ha annunciato gli interventi che l’Amministrazione comunale metterà in campo nei prossimi giorni:

  • Sicurezza della popolazione: il Comune, attraverso un accordo con Poste Italiane Spa, recapiterà a casa una mascherina, lavabile e riutilizzabile, per ciascun cittadino. Un dispositivo di protezione individuale da indossare soprattutto nella fase di ripartenza, quando, gradualmente, riprenderanno attività e spostamenti, accanto al necessario distanziamento sociale per evitare il rischio di contagi;
  • Contributi alle imprese e alle attività produttive;
  • Abbattimento e agevolazioni per l’utilizzo del suolo pubblico da parte di bar, ristoranti e attività commerciali

GLI ALTRI PUNTI DEL BILANCIO

Conferma del servizio civico per coloro che sono senza lavoro

Anche per il 2020, le persone prive di occupazione avranno la possibilità di essere impiegate in lavori di pubblica utilità, garantendo dignità agli interessati dai progetti e un beneficio alla collettività.

Incentivi per l’apertura di nuovi esercizi commerciali

Confermati gli incentivi per l’apertura di nuovi esercizi commerciali, in particolare nel centro storico: sconto sulle imposte comunali per coloro che avviano un’attività o che l’hanno avviata da un massimo di sei mesi.

Incentivi per lo smaltimento amianto

Conferma degli incentivi per lo smaltimento di cemento-amianto. Si tratta di interventi fondamentali per la tutela della salute e per sorvegliare il corretto smaltimento dei rifiuti pericolosi.

Borse di studio ‘Il Meritevole’ e nuovi progetti con le scuole

Premiare l’impegno dei ragazzi e quello delle famiglie, valorizzando il ruolo della scuola e confermando la continua collaborazione che caratterizza il rapporto tra Comune e Istituzioni scolastiche. Questo l’obiettivo del progetto “Il Meritevole”, istituito dall’amministrazione Pompeo nel 2014 e che ha ottenuto sempre grande consenso. Sostegno alle scuole per la realizzazione di progetti di formazione e assistenza.

Manutenzione, lavori pubblici e decoro urbano

Anche per il 2020 il settore della manutenzione e decoro urbano sarà parte importante delle attività dell’amministratore comunale di Ferentino. Priorità agli interventi per rimuovere il dissesto idrogeologico, al programma già avviato per la messa in sicurezza degli istituti scolastici, al potenziamento della pubblica illuminazione e dell’arredo urbano nelle zone attualmente sprovviste.

Agevolazioni e iniziative sociali

I cittadini che vorranno mettersi in regola con i tributi comunali, pagando di meno, potranno usufruire del regolamento che il Comune ha adottato per il ravvedimento operoso.

Particolare attenzione alle famiglie, ai giovani, agli anziani, a coloro che vivono situazioni di disagio e difficoltà, attraverso il settore dei servizi sociali.

Prossimi obiettivi

Apertura del parcheggio casello autostradale, rotatoria Pontegrande, parcheggio stazione ferroviaria (prossima la firma della convenzione con Rfi), Museo, ampliamento cimitero, riqualificazione accesso nord della città, efficientamento energetico pubblica illuminazione, interventi per rimuovere il dissesto idrogeologico, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento per le scuole, grazie a nuovi finanziamenti, isola ecologica. SIN Valle del Sacco: Bonifica del sito della Cartiera, di concerto con Regione e Ministero dell’ambiente.

Un documento di bilancio che – sottolinea il sindaco Antonio Pompeo – accanto alle innumerevoli misure concrete per il futuro della nostra città, deve necessariamente tenere conto della crisi causata dal coronavirus che, da sanitaria, è presto diventata anche economica. In questo senso va sia la decisione di spostare tutte le risorse delle manifestazioni sportive e culturali all’emergenza Covid-19, sia quella di aiutare concretamente le imprese e le attività commerciali attraverso contributi diretti e misure specifiche sull’utilizzo del suolo pubblico per tutti gli esercizi della ristorazione in cui non si potrà consumare al banco o sarà difficile disporre di spazi sufficienti all’interno dei locali stessi. L’attenzione primaria, però, è riservata alla salute ed è per questo che abbiamo pensato di dotare ogni cittadino di una mascherina di protezione. Accanto a questo – conclude il primo cittadino – le tante opere in programma, che contiamo di realizzare nel rispetto delle nuove misure di sicurezza, vogliono essere anche uno strumento per stimolare la crescita economica, affrontando una fase di emergenza che ha paralizzato le nostre vite ma che, insieme, sapremo trasformare in opportunità di crescita e di miglioramento. Ripartiremo più forti di prima“.