I pazienti Covid 19 positivi sono in totale 135. Di questi, 19 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre struttture territoriali, sono a questa mattina 325. L’Istituto “L. Spallanzani” con soddisfazione comunica che in giornata odierna sono stati ospitati i primi pazienti di terapia intensiva nel rinnovato e finalmente attivo edificio di alto isolamento.
“Oggi – spiega l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato – sono giunti i primi pazienti nei nuovi 20 posti di terapia intensiva nella struttura di Alto Bio-Contenimento dell’Istituto nazionale di malattie infettive Lazzaro Spallanzani. L’Istituto ha avuto a disposizione i locali dalla Protezione Civile Nazionale meno di un mese fa e siamo riusciti ad allestirli con tutte le dotazioni tecnologiche in meno di tre settimane. Un ringraziamento particolare va alla Banca D’Italia per il contributo messo a disposizione di tutte le Regioni italiane e che noi abbiamo voluto destinare a questa iniziativa. Va il mio ringraziamento a tutti gli operatori, ai tecnici, alle maestranze edili, agli elettricisti, ai medici, agli infermieri, agli ingegneri che hanno lavorato ininterrottamente giorno e notte nelle ultime tre settimane per raggiungere l’obiettivo. Com’è nel nostro stile senza trionfalismi, ne proclami. Il lavoro svolto ci consente in così breve tempo l’apertura di una struttura rimasta ferma per tanti anni. Con questi ulteriori 20 posti di terapia intensiva, tutti a pressione negativa, rafforziamo la risposta nella Capitale, nella ricorrenza del Natale di Roma, e lo Spallanzani diventa sempre di più il centro di riferimento nazionale”.