Da 48 giorni sono in prima linea in questa difficile battaglia contro il Covid19. Mattina e pomeriggio, nei vari Comuni dell’area Nord della provincia di Frosinone, molti volontari Unitalsi della sottosezione Anagni-Alatri provvedono a donare vari servizi fondamentali per le Comunità. Vederli giungere nei pressi delle abitazioni è già un momento di gioia, vissuto con trepidazione dai bambini e dagli anziani. E proprio a loro, nei passati giorni di Pasqua, l’Unitalsi ha rivolto una particolare attenzione. Donate e distribuite centinaia di uova Pasquali per i più piccoli, mentre ai nonni ciociari è stata regalata una gustosa colomba Pasquale. Una pioggia di doni che ha toccato il suolo di tutti i Comuni della Diocesi e quello dell’ospedale di Alatri.
Un piccolo gesto che ha un significato enorme: “Nessuno dovrebbe essere lasciato a vivere nella propria solitudine – ha spiegato il presidente Piergiorgio Ballini – l’Unitalsi sarà sempre accanto a tutti coloro che hanno bisogno e chiedono un sostegno”.

L’esercito silenzioso dell’Unitalsi sta sostenendo sulle proprie spalle il gravoso impegno dell’iniziativa denominata “Spesa sospesa”, consegnando pacchi alimentari direttamente a domicilio. Stesso modus operandi per l’acquisto e la distribuzione dei medicinali, oltre che per i buoni spesa consegnati.
Un altro servizio fondamentale espletato dall’Unitalsi, a qualsiasi ora del giorno, è quello relativo al trasporto delle persone in ospedale: infatti sono sempre di più coloro che necessitano di un aiuto per motivi sanitari.
Tante le collaborazioni in atto (con Amministrazione comunale, Carabinieri, Polizia, Protezione Civile, Polizia Locale, e molte altre realtà presenti nei vari Comuni della Diocesi Anagni-Alatri) e grazie all’impegno di decine di volontari sono state portate a termine molte iniziative di sensibilizzazione: da ricordare l’omaggio (decine di piantone d’ulivo) ai defunti del cimitero di Fiuggi.
“Come presidente Unitalsi della sottosezione Anagni-Alatri, sento il dovere di ringraziare ogni singolo collaboratore, ogni volontario, per la straordinaria opera di solidarietà messa in campo in questi mesi e quella che non faranno mai mancare in futuro”, ha concluso Piergiorgio Ballini.