Pasqua e Pasquetta, tutti a casa. Sono partiti – questa mattina – i pattugliamenti delle strade del territorio da parte della Polizia locale di Anagni per verificare il rispetto dell’ordinanza regionale di chiusura per oggi e domani di tutti gli esercizi commerciali al dettaglio, comprese le medie strutture di vendita, attualmente aventi titolo all’apertura ai sensi della normativa vigente, con la sola deroga a favore di farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccai e aree di servizio.
I controlli, comunque continui e costanti sull’intero territorio comunale – centro storico e periferie – già dai giorni scorsi, mirano anche a garantire il rispetto del decreto del presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte atto a contenere la diffusione dell’emergenza sanitaria. “Il Corpo – spiega il comandante della Polizia Locale di Anagni dott. ten. Roberto Necci – sta lavorando a pieno organico e con grande impegno per contribuire fattivamente a fronteggiare questa emergenza. Non posso che ringraziare tutto il personale della Polizia Locale di Anagni per lo spirito di servizio e la dedizione con cui sta presidiando il territorio, malgrado il momento difficile; grazie anche a quei cittadini di Anagni che hanno ben compreso la portata di questa emergenza e che, per questo, rispettano le regole imposte dall’attuale situazione”.

Negli ultimi giorni, sono state decine le persone che sono state sanzionate dagli stessi agenti, sia perché sorpresi a circolare senza giustificato motivo, sia per infrazioni al Codice della Strada (dimenticanza della opportuna documentazione, della patente, assicurazione e così via).
I controlli della Polizia Locale di Anagni continueranno anche nei prossimi giorni per la verifica del transito veicolare, degli spostamenti pedonali e in bicicletta, che si ricorda devono essere motivati da ragioni di lavoro, salute o necessità e che se effettuati come attività motoria devono limitarsi a brevi periodi in prossimità della residenza o del domicilio.