Nell’ambito dei controlli straordinari per il rispetto delle norme del Decreto di contenimento del virus firmato dal presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, i militari del Comando provinciale dei Carabinieri di Frosinone, dislocati su tutto il territorio con diverse Stazioni e Compagnie, stanno portando a termine – anche in questi giorni di festività – una importante attività di controllo e di informazione della cittadinanza.
Se da un lato i controlli ci dicono che una parte consistente dei residenti e dei domiciliati in Ciociaria è pienamente rispettosa di quanto disposto dal Governo, dall’altra ci sono ancora troppi che continuano a rimanere sordi al problema. La maggioranza di coloro che si muovono senza valida e impellente motivazione è spesso espressione di una ricerca di svago che non può essere soddisfatta in questa fase, visto il rischio di mettere a repentaglio la salute dei propri cari e quella degli operatori sanitari impegnati nel salvare vite.
Ecco, nello specifico, i risultati conseguiti dai Carabinieri nelle ultime 24 ore:

nel territorio della Compagnia di Alatri, sono state controllate complessivamente 88 persone e sei esercizi commerciali; quattro persone sono state sanzionate in quanto sorprese mentre circolavano a bordo delle loro autovetture, senza comprovate esigenze, nei comuni di Alatri e Vico nel Lazio;

nel territorio della Compagnia di Cassino, sono state sanzionate complessivamente 28 persone. In particolare a Cassino i militari della Sezione Radiomobile e della locale Stazione, nel corso dei controlli effettuati, hanno sorpreso 17 persone, di cui quattro residenti fuori dal Comune di Cassino, che a specifica richiesta, non fornivano valide giustificazioni circa la loro presenza in loco. In particolare uno di questi, un 48enne residente in provincia di Brescia, già censito per furto, danneggiamento, ricettazione ed altro, stante i presupposti di legge veniva anche proposto per il rimpatrio con foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno per un periodo di tre anni. Altre 11 persone venivano sanzionate a Sant’Elia Fiumerapido; Atina; Picinisco; San Biagio Saracinisco e Cervaro dai militari delle relative Stazioni Carabinieri;

nel territorio della Compagnia di Sora, sono state sanzionate in tutto otto persone nei Comuni di Fontana Liri; Sora; Monte San Giovanni Campano ed Arpino, sorprese fuori delle proprie abitazioni senza giustificato motivo;

nel territorio della Compagnia di Frosinone, segnatamente nei comuni di Frosinone, Ripi, Giuliano di Roma e Supino, i militari della Compagnia hanno sanzionato amministrativamente 16 persone, che nonostante le misure di contenimento in atto, venivano sorprese aggirarsi alla guida delle proprie autovetture o a piedi per le vie di quei centri senza giustificato motivo. Dall’inizio dell’emergenza nazionale COVID-19 i militari della Compagnia di Frosinone hanno effettuato controlli nei confronti di 758 esercizi pubblici ed oltre 3.200 persone.