Morolo

Giulio Di Mascio, dipendente del Ministero dell’Interno, ha ufficialmente assunto la funzione di organo liquidatore del Comune di Morolo. La nomina è arrivata direttamente dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella; il consiglio comunale del paese lepino, infatti, aveva dichiarato alcune settimane fa il dissesto finanziario a causa dei troppi debiti che da una prima stima ammonterebbero ad oltre due milioni di euro. Ieri pomeriggio Di Mascio ha fatto la sua prima visita in Comune: suo, ora, il difficile compito di estinguere i debiti dell’Ente di piazza Ernesto Biondi. Il suo incarico non ha scadenza potrebbe durare anni. Verrà a Morolo almeno una volta a settimana. La sua nomina non fa decadere l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gino Molinari che rimane in carica per tutta la durata naturale del mandato. La sua figura sarà di supporto e collaborazione per azzerare il debito. I bilanci del Comune verranno elaborati dagli amministratori con la supervisione dell’organo liquidatore.