una veduta di Trevi nel Lazio

Ieri, nel centro storico in Trevi nel Lazio, due campani hanno tentato di vendere statuette raffiguranti San Pio da Pietrelcina, millantando di avere l’autorizzazione del parroco del paese. I due – un 51enne, già censito per furto in abitazione, truffe, resistenza a P.U. ed un 21enne, pregiudicato per reati per estorsione, resistenza a P.U., lesioni personali, stupefacenti e guida senza patente – sono stati notati mentre tentavano la vendita delle statuette con modi insistenti ed arroganti tali da richiedere l’intervento dei Carabinieri della locale Stazione. Immediatamente i militari hanno rintracciato i due soggetti e, ricorrendone i presupposti, nei loro confronti è stata inoltrata proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Trevi nel Lazio per tre anni.