Dopo mesi di indagini ed accertamenti svolti dagli investigatori della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone, è stata scoperta quella che in gergo viene chiamata “testa di legno”, un quarantanovenne di origine campana. All’uomo si è potuta attribuire l’intestazione fittizia di ben 169 veicoli ed elevate sanzioni per un totale di circa 9000 euro. Dal momento che lo stesso non ha provveduto nei tempi previsti al pagamento delle sanzioni è stata avviata la procedura di cancellazione dei veicoli dal Pubblico Registro Automobilistico, come previsto dalla normativa.