Nei giorni scorsi, nella sede del circolo anziani di Guarcino, il comandante del locale Comando Stazione Carabinieri maresciallo maggiore Massimo Paris, nell’ambito delle iniziative connesse con il progetto “Difenditi dalle truffe” promosso dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Frosinone in collaborazione con la locale Camera di Commercio, ha tenuto un incontro con la cittadinanza. Nel corso dell’incontro sono state illustrate ai partecipanti notizie di carattere generale sulle modalità di intervento con cui opera l’Arma dei Carabinieri, sulle tipologie di truffe perpetrate ai danni di anziani, sulle tematiche correlate alla sicurezza in casa, in strada e sui mezzi di comunicazione, con particolare riguardo al concetto di “polizia di prossimità”, il cui obiettivo principale è quello di realizzare la “centralità del cittadino” mediante articolati piani di prevenzione ed il costante contatto con la popolazione che l’ Arma dei Carabinieri riesce a conseguire grazie alla sua capillarità sul territorio ed alla costante vicinanza, disponibilità e professionalità nei confronti della popolazione. A tale incontro hanno partecipato circa 50 persone, alle quali sono stati dati dei suggerimenti, in particolare sulle modalità di richiesta degli interventi e sulle indicazioni circa le condotte da adottare per difendersi dalle truffe, dai furti e dai reati contro la persona.
A tutti i partecipanti, al termine dell’incontro, è stata consegnata una “brochure informativa”, realizzata dal Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, in collaborazione con la locale Camera di Commercio dal titolo “ Difenditi dalle Truffe”, contenente le indicazioni utili per difendersi da simili reati oltre che le correlate misure da adottare in simili situazioni e contestualmente dati dei suggerimenti, in particolare sulle modalità di richiesta degli interventi e sulle indicazioni circa le condotte da adottare per difendersi dalle truffe, dai furti e dai reati contro la persona, sensibilizzando i convenuti sulla necessità di collaborare con le Forze dell’Ordine in qualità di vere e proprie “Sentinelle della sicurezza”.