Home Area Nord A Fiuggi tanti amici a quattro zampe (e loro padroni…) protagonisti della...

A Fiuggi tanti amici a quattro zampe (e loro padroni…) protagonisti della prima gara Campionato del Tirreno

l'evento si è svolto presso il Centro Cinofilo "Asso School" di Fiuggi di Rachele Nardi ed è stato realizzato in collaborazione con l'ASD Play Dog di Ferentino di Francesco D'Alessandris

Una bella manifestazione cinofila quella che si è svolta domenica scorsa, per la felicità di tutti gli amanti degli amici a quattro zampe. I dog-lovers più appassionati, infatti, sicuramente non dimenticheranno la giornata di ieri l’altro, 26 gennaio 2020, durante la quale si è tenuta la prima gara del Campionato del Tirreno, valida anche per il Campionato Nazionale di Rally Obedience FISC (Federazione Italiana Sport Cinofili) presso il Centro Cinofilo “Asso School” di Fiuggi di Rachele Nardi. La Rally Obedience è una disciplina sportiva relativamente giovane, nata in Amerca nei primi anni 2000 arrivata poi anche in Europa, che consiste nello svolgere un percorso con degli step da superare/dimostrare, da parte dei concorrenti uomo/cane (binomio).

L’evento è stato realizzato in collaborazione con l’ASD Play Dog di Ferentino di Francesco D’Alessandris. Nonostante la giornata fredda e grigia, a tratti anche leggermente piovosa, i binomi si sono impegnati nei vari percorsi studiati dal giudice Giorgio Guglielminotti Garmot, educatore cinofilo ligure, da tempo trapiantato a Genzano di Roma.

In questa disciplina sono ammessi cani sia meticci che di razza; l’unica regola è quella dell’età, infatti tutti i concorrenti muniti di coda devono aver compiuto i 6 mesi di vita; oltre alle categorie di difficoltà eserciziari L1, L2, L3 i partecipanti possono appartenere a categorie Junior e Senior. In questa prima gara del Campionato del Tirreno, hanno partecipato cani di tutte le razze e circa 50 binomi.

Francesco e Rachele

Rachele 28 anni di Fiuggi e Francesco 36 anni di Frosinone sono entrambi educatori ed istruttori di diverse discipline sportive; si occupano di educazione di base ed avanzata nel campo della cinofilia, si sono cimentati in una bella collaborazione per la riuscita della gara. I due giovani sono ciociari D.O.C, hanno fatto in modo che la loro passione, con tanti sacrifici e una buona dose di coraggio, diventasse il loro lavoro.

articolo e foto a cura di Laura Fantini